mercoledì 30 novembre 2011

Book of the Month #1

Amanti del Kitaplar a rapportooooooooooo ^_^
Questa volta, vorrei proporvi una nuova rubrica, Book of the Month, ideata e creata da Il portale segreto e Ombre Angeliche.
Con oggi, ogni fine mese, indicherò la lettura migliore e la lettura peggiore, spiegandone al meglio il motivo e naturalmente indicandovi trama e dati. Ovviamente, la scelta che farò, sarà mooooooolto personale, quindi non vuol dire che i due libri che sceglierò per voi saranno effettivamente nella categoria giusta. 
Aggiungo inoltre che, la rubrica che troverete qui è leggermente diversa dall'originale :)


La lettura migliore è stata:
Titolo: Sinuhe l'Egiziano
Autore: Mika Waltari
Prezzo: € 9,26
Pagine: 544
Trama: Sinhue è un orfano ritrovato su una barca di giunchi da un medico dei poveri. Cresciuto,viene mandato a studiare alla casa della vita per diventare medico. È lì che conosce Horembeb, suo grande amico, il quale studia da stratega militare. Alcuni mesi dopo la fine dei loro studi i due amici salvano la vita al faraone Akhnaton, e per questo vengono nominati rispettivamente medico di corte e generale. Nel frattempo Sinhue ha assunto un servo, Kaphta ed ha iniziato a frequentare una prostituta babilonese. In poco tempo questa deruberà Sinhue dei suoi averi (e di quelli dei suoi genitori adottivi, che si suicideranno per questo motivo). Egli allora lascia Tebe, dove viveva, per andare a recuperare le loro salme e per dare loro una sepoltura. Nel frattempo la figlia del faraone muore e per questo Sinhue è costretto a fuggire insieme al suo servo. Essi fuggono attraverso molti paesi e visitano molti popoli più arretrati del loro. Sinhue riprende la sua attività di medico, arricchendosi. Quando egli ed il suo servo vengono chiamati per curare un condottiero Ittita, scoprono il progetto di questi ultimi: attaccare l'Egitto con armi in ferro, metallo sconosciuto agli Egiziani. Sinuhe tornerà per avvisare i suoi compatrioti e trova l' Egitto in un periodo di decadenza ed anarchia. Il faraone regnante ha deposto gli antichi dei per far abbracciare all' Egitto il culto monoteista del dio del Sole. Il malcontento del popolo è molto alto e Horembeb chiede a Sinhue di avvelenare il faraone. Nel frattempo la sorella del faraone rivela al medico le sue vere origini: egli è figlio di una delle prime mogli del faraone, è stato rapito da piccolo ed abbandonato sul nilo. Horembeb guida l' esercito contro i seguaci del nuovo dio e restaura i vecchi dei. Allora Sinhue aderisce al complotto e avvelena il faraone. Il faraone morente però parla della sua religione nei suoi ultimi momenti di vita, convertendo Sinhue. Horembeb, fattosi nominare faraone costringe Sinhue all' esilio vita natural durante
Ho scelto "Sinuhe l'Egiziano" perché: Questo è il primo (e l'unico in realtà) romanzo Storico che leggo. Mi è piaciuto moltissimo perchè, è riuscito a tenermi sempre con il fiato sospeso. Penso sia stato uno dei pochissimi a prendermi così tanto!
Descrizione in breve: La storia è intricata ma anche molto scorrevole (ser essere uno storico!)
Stile: Waltari Mika è riuscito a mescolare Storia (che ho sempre trovato noiosissima), realtà e fantasia (pare molto un controsenso ma non è così, fidatevi!! Ci sono molte descrizioni di luoghi, persone con le loro reazioni che sono riportate con una realtà che mi fà riflettere. Però c'è anche fantasia, sogni... insomma, un bel mix)
Personaggi: Sinhue l'ho amato dall'inizio alla fine, con i suoi pregi e con i suoi difetti. Per quanto però si lui il reale protagonista, anche tutti gli altri, cercano di contendersi quel privilegio e a modo loro ci riescono!
Finale: Devo dire che, il finale mi ha spiazzato molto... fino alla fine, quando è stato espresso l'ultimo verdetto, pensavo si sarebbe concluso in un'altra maniera. Meglio così però! é stata una grande rivelazione :)
Godibilità: Ottima direi
Genere: Narrativa Storica
Voto: Il Massimo! 10
Consigliato a: Lo consiglio a tutti quelli che vogliono intraprendere un viaggio in un posto fuori dal tempo.

La lettura peggiore è stata:
Titolo: La prima volta avevo Sei anni
Autore: Aubry Isabelle
Prezzo: € 5,86
Pagine: 219
Trama: Ci sono storie talmente terribili da colpire il cuore di chi ha il coraggio di stare a ascoltare. La storia di Isabelle, per esempio. Una bambina di appena sei anni costretta a subire gli abusi del padre che, protetto dal silenzio, profana il suo corpo e la sua anima. Una storia sporca che si trascina finché, raggiunta l'adolescenza, Isabelle trova il coraggio di ribellarsi e di denunciare il suo violentatore. La galera per il mostro che l'ha messa al mondo, però, non basta a cancellare un male così grande. Anche perché lo stupratore se la cava con soli sei anni di prigione. Isabelle cresce ma l'orrore che ha vissuto è sempre dentro di lei. E quell'orrore che, da ragazza, la spinge verso il baratro della prostituzione. E è sempre quell'orrore a impedirle di vivere con serenità qualunque relazione sentimentale e a renderle impossibile accettare anche la sola idea di diventare madre.
Ho scelto "La prima volta avevo Sei anni" perché: Non mi è assolutamente piaciuto! Ho preso questo libro, ben sapendo che sarebbe stato straziante dato che ci viene raccontata una storia vera. Non è il primo del genere, ma è il primo che mi ha lasciato così di stucco. Non voglio entrare nel dettaglio della storia, non sarebbe corretto dato che è un'esperienza difficile e io non sono nessuno per giudicare. Posso però dire che, il modo in cui è stato riportato tutto è quasi ridicolo. Dovrebbe essere una storia straziante, che ti coinvolge... Invece tu sei lì, che provi schifo per tutto ma lo fai con distacco. Non ho provato nessuna empatia con nessuno dei personaggi.
Stile: Lento, alla vorrei ma non posso...
Personaggi: è passato un pò da quando l'ho letto, però non ho comunque alcun particolare ricordo dei vari personaggi. Non mi hanno lasciato assolutamente nulla.
Finale: Il finale... bah! Essendo una storia vera, non poteva certo finire bene... o almeno, poteva ma la realtà non è sempre rosa e fiori e qui, questo concetto ci viene ribadito molto bene
Godibilità: Scarsissima
Genere: Narrativa Contemporanea
Voto: 3
Consigliato a: Nessuno in realtà! Se volete leggere qualcosa di quel genere lì, cercate altrove.


E per voi? Quali sono le vostre due scelte del mese?

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Ambassador

Ambassador

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *