lunedì 27 febbraio 2012

Consigli di Mamma Chioccia #6

Lo so, devo farmi perdonare! Sono spesso in ritarmo e mi spiace un sacco... Perdonatemi pulcini miei!!!!!!!!
Oggi però voglio proporvi un libro speciale.

L'Inferno di Dante
"Nell'estate del 1940, un ragazzo di undici anni ascoltò il padre che leggeva e spiegava ai fratelli maggiori l'Inferno di Dante; le due estati seguenti toccò al Purgatorio e al Paradiso. Mezzo secolo più tardi proprio quel ragazzo, Vittorio Sermonti, avrebbe letto e spiegato Dante ai microfoni della radio e in letture pubbliche. Così è nato q...uesto "racconto-commento" delle Divina Commedia, che si poneva un obiettivo solo apparentemente modesto: "consentire a un qualsiasi italiano dotato di cultura media, intelligenza e un po' di passione di percorrere il più grande libro scritto in italiano senza interrompere continuamente l'avventura per approvigionarsi di notizie, delucidazioni e varianti nei battiscopa di note"."

Ricordo che alle medie, avevo trovato la Divina Commendia a casa e ho provato a leggerla. Inutile dire che non ci sono riuscita! Però, anche se ero stata sconfitta, mi è sempre rimasta la voglia di leggerlo. Quando ho incominciato a fare le superiori non vedevo l'ora di riprenderlo in mano ma abbiamo fatto veramente poco... A quel punto mi sono chiesta "ma non è che c'è un libro che ti mette la traduzione?" insomma, fermarsi ogni volta per cercare una parola di cui non conosciamo il significato, fermarsi per capire bene il senso della frase... Leggerlo con mille interruzioni non è molto piacevole. Adesso però ho trovato questo e sono una persona felice!!!!!

Pulcini io scappo ancora, ho un pò di cose da fare ma prometto di tornare lunedì per un altro consiglio ^^

Sempre Vostra, Mamma Chioccia

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)