martedì 20 marzo 2012

30 giorni di me #23


23) La cosa più carina che mi hanno detto.

Di cose carine ne sento parecchie ma sinceramente ci presto poca attenzione perchè spesso sono solo parole dette al vento. Qualche tempo fa però, il mio attuale ragazzo mi ha reso felice con una frase che probabilmente non sentirò mai più. Mi bombarda sempre di complimenti su quanto sono bella (assolutamente NON vero) e di quanto il mio corpo sia attraente (opinione di parte dato che sta con me...), dato però che sono cose che mi sento dire anche per strada (cosa poco lusinghiera) ormai mi scivolano addosso come l'acqua. Sere fà, in televisione c'era una partita di calcio (mannaggia a me, non potevo trovarmene uno appassionato di freccette??) e lui voleva vederla. Dato che, mi sento buona e sopratutto non ho voglia di discutere, mi preparo psicologicamente a passare la cena con lui che ulula come un lupo e io che tento di mangiare in santa pace. Arrivata l'ora di vederci, mi dice che saremmo andati a mangiare una pizza con amici (tutti maschi e appassionati di calcio), in modo da vedere la famosa partita. A quel punto mi parte l'embolo! Ci vediamo poco durante la settimana, il sabato sera (cena per essere precisi) è uno dei RARISSIMI momenti in cui possiamo stare tranquilli e soli (dato che poi ci uniamo con i suoi amici) e lui cosa fà? Vuole mangiare fuori con gli altri per una partita????? Ok, ok.... se me l'avesse detto prima mi sarei preparata psicologicamente, perchè diciamocela tutta... Farmi andare con loro, voleva dire passare tutto il tempo ad annoiarmi in un posto rumoroso senza via di fuga.... Ma va bene, andiamo a mangiare sta maledettissima pizza.... Così mi preparo e vado da lui.
Manco il tempo di entrare in casa e lui è nero dalla rabbia (causa mia), dicendo che potevo anche cucinare (e che sono, isaura??), perchè tanto non saremmo usciti a mangiare. Faccio un salto di gioia ma nascosto perche lui è proprio incazzato. A quel punto la serata potrebbe prendere una piega drastica e decido che deve calmarsi, così gli parlo in tono calmo e gli dico di cambiarsi che andiamo a mangiare la pizza con gli altri. Dopo venti minuti di tira e molla, la pizza non la mangiamo ma almeno si è calmato un pò. Assomigliamo a due bambini che fanno i capricci ma gli spiego che prima di tutto non volevo che si arrabbiasse e poi, con il fatto che abbiamo poco tempo per noi, non mi può all'ultimo sottrarre quelle poche ore di intimità che abbiamo. Non è cattiveria la mia, forse un pò di egoismo ma sono fatta così e credo di non essere l'unica. Quello che mi ha stupito però è stato il fatto che alla fine mi abbia dato ragione, aggiungendo che non era arrabbiato con me ma con se stesso, perchè lui voleva rendermi felice ma gli sembrava di non riuscirci.
Tra tutto quello che poteva dirmi, questo è il massimo. Ammetto di essermi sentita in colpa, visto che poi ho scoperto che a casa non poteva vedere la partita... però è stata la cosa più bella che ho mai sentito in 21 anni.

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *