mercoledì 5 giugno 2013

Conosciamoli meglio #8 - Intervista ai blog

Buongiorno a tutti! Oggi prosegue il progetto ideato da me, al quale la mia Momy del Blog Books Land si è unita con mio grande piacere!Vi starete chiedendo che cosa ci siamo inventate? Nulla di speciale e che non si sia mai visto negli altri blog, ma abbiamo deciso di dare spazio, oltre che alle nostre idee, anche agli altri blog che seguiamo.Ogni mercoledì, infatti, posteremo un’intervista che abbiamo fatto a blogger più o meno conosciuti, per sapere come gestiscono i loro blog, cosa ne pensano dei Giveaway, se preferiscono leggere libri cartacei o e.book!Nelle domande che abbiamo fatto loro ci sono tante curiosità, e speriamo, in questo modo, di farvi conoscere tanti nuovi blog da seguire. Se vorrete seguirci in questo nuovo viaggio sono sicura che insieme ci divertiremo come sempre!!

Questa settimana è il turno di Juliette di Sweety Readers


Partiamo dalla struttura del blog, da dove nasce l’idea di aprire il blog e come hai scelto il nome?Inizialmente ho deciso di aprire un blog perché ero stufa di leggere libri meravigliosi e di non poter condividere con nessuno il mio pensiero su di essi, ma dopo aver scritto la mia prima recensione mi sono resa conto di quanto tempo in realtà avessi passato a pensare come sarebbe stato avere un blog letterario, e di quanto desiderassi gestirne uno. Per quanto riguarda il nome, vorrei poter dire che ci ho riflettuto a lungo e che mi rappresenta in pieno, ma in realtà l'ho trovato quasi per caso, girovagando per il web. Volevo qualcosa di semplice, in inglese, con al massimo due parole. Stavo cercando delle immagini di libri da poter inserire nella grafica del blog, e su un sito ho trovato questa foto di una ragazza che indossava una maglietta con scritto JULIETTE LOVES SWEETIES (da qui ho preso anche il mio nick) e da lì mi è venuto in mente il nome originario!Mentre lo scrivevo su blogger ho provato anche la variante Sweety Readers, e non so come ma blogger l'ha salvato, e considerando che mi piaceva molto come suonava, ho deciso di tenerlo!

L'ispirazione per la grafica che utilizzi da dove viene? La cambi spesso? Nel senso, segui molto il filone delle stagioni e delle festività?Quando ho aperto il blog volevo una grafica semplice, pulita e con colori non troppo scuri, da lì è nata l'idea del mio primo logo!La grafica rimane pressoché invariata durante l'anno, l'unica cosa che cambia di tanto in tanto è il logo, che cerco sempre di adattare ai colori e agli elementi presenti nel blog!

Tra le rubriche che tieni qual è quella a cui sei più affezionata/o ? E solitamente preferisci usare quelle già esistenti o preferisci basarti sulla tua fantasia e crearne di nuove?La rubrica a cui sono più affezionata è sicuramente Weekly Recap, in cui inserisco il riepilogo dei post della settimana, i libri che ho letto e quelli che sto leggendo, una cover che mi ha rubato il cuore, un piccolo spazietto note, e occasionalmente dei giftaway! A differenza delle altre, che sono, oltre a Books into Movies, tutte riprese da blog americani, Weekly Recap l'ho creata io e gli aggiungo o tolgo continuamente nuovi elementi!E' anche una di quelle che ha più successo, ed è diventato un vero e proprio appuntamento domenicale tra me e i lettori!


 Giveaway Si o Giveaway No.. cosa ne pensi di chi gestisce il blog andando avanti solo a concorsi per aumentare i followers?
Sono favorevole ai giveaway (anche se ultimamente non ne organizzo più moltissimi) perché sono un modo carino per dire "grazie" ai lettori che ci seguono sempre!Penso che sia giusto, soprattutto all'inizio, organizzarne qualcuno per farsi conoscere un pò, ma i giveaway rappresentano solo una minuscola parte del lavoro dei blogger, e di certo non l'unico!Inizialmente anche io ne facevo a raffica, poi mi sono resa conto che si, i giveaway sono sicuramente il modo più facile per avere più iscritti, ma sono anche il modo più facile per avere dei followers inattivi che non ti seguono veramente. Per questo ho deciso di smettere di fare troppi giftaway, di premiare i lettori veri del blog con piccoli pensierini, e di organizzare iniziative che non servano per aumentare il numero degli iscritti, ma per divertirsi e rendere più compatta la community del blog!


Con quanta frequenza cerchi di aggiornare il blog e fai la recensione di tutto quello che leggi o ogni tanto tralasci qualche libro?Solitamente cerco di creare un post al giorno, ma non tutte le settimane ci riesco e in media ne pubblico cinque o sei!Recensisco praticamente ogni libro che leggo, anche se a volte mi capita sicuramente di lasciarne indietro qualcuno che non mi ha colpito particolarmente o di cui è già stato straparlato sul web. Oltre ai libri che recensisco per le case editrici, cerco di proporre quasi sempre recensioni di libri stranieri o poco conosciuti qui in Italia!


Ti è mai capitato di trovare pesante il fatto di dover fare una Recensione?Si, soprattutto all'inizio mi capitava quasi sempre, e cercavo in tutti i modi di evitare di recensire il libro in questione. Accadeva principalmente con libri che o mi erano rimasti completamente indifferenti o avevo amato talmente tanto che non sapevo nemmeno come organizzare i miei pensieri ed emozioni.


Che differenza c'è per te tra Recensione e Pensiero?Per me il pensiero corrisponde alle opinioni personali che ho sul libro, mentre la recensione dovrebbe essere qualcosa di puramente oggettivo. Nonostante questo però non posso fare a meno di mescolare le due cose, rendendo le mie recensioni tutt'altro che oggettive e più pensieri che vere e proprie recensioni!


Meglio gli ebook che ti fanno risparmiare soldi e spazio o meglio il cartaceo con il suo odore e la bellezza di girare le pagine?Il cartaceo per me è imbattibile, e sarà sempre il mio preferito, tuttavia non si può negare la comodità degli ebook, che hanno prezzi bassissimi (soprattutto quelli in lingua) e possono essere portati ovunque! Ormai ho un kindle da più di un anno e non mi sono pentita nemmeno una volta di averlo comprato!


Autori Italiano o Stranieri? Quali preferisci e perchèStranieri decisamente! Non ho nulla contro gli scrittori italiani, ma troppe volte mi creo alte aspettative che si abbassano bruscamente durante la lettura (proprio lo scorso mese ho finito Il bacio della morte e si è rivelata una grande delusione). Soprattutto per quanto riguarda il genere fantasy/young adult (salvo eccezioni ovviamente!), trovo che i libri italiani manchino di originalità e spessore, e alla fine presentano sempre le solite storie. Le case editrici cercano di andare sul sicuro proponendo tutte copie di Twilight e simili, magari snobbando perfino autori che cercano di essere innovativi. Gli editori stranieri invece propongono romanzi sempre originali e ben scritti, pubblicando di tutto e non fossilizzandosi su un solo genere!


Qual'è il genere che non sopporti più?Sinceramente non so, leggo praticamente di tutto e non c'è un vero e proprio genere che non sopporto, ma forse i thriller sono quelli che leggo di meno!


Da dove è nata la passione della lettura?Che io ricordi, la passione per la lettura c'è sempre stata! E' solo da un paio d'anni però che sto leggendo molto più frequentemente e mi sto aprendo a nuovi generi letterari!


Riesci a leggere quando in torno a te c'è confusione?Quando leggo mi estraneo completamente da ciò che mi accade intorno, quindi non è affatto un problema riuscire a concentrarmi quando c'è confusione!


Quanto impegno ti ci vuole per star dietro alle Case Editrici?Non molto, almeno per me. Collaboro con molte case editrici, ma pubblico semplicemente le loro anteprime e recensisco i pochi libri che richiedo. Penso che sia molto più impegnativo e importante gestire il blog vero e proprio!


Per quale motivo hai iniziato a Collaborare?Quando ho aperto il blog non pensavo che noi blogger potessimo collaborare con le case editrici, ero sicura che fosse qualcosa riservato ai giornalisti o blogger professionali. Poi ho visto che molti blog che seguivo collaboravano con loro, cosi mi sono detta semplicemente "perché non tentare?" e ho iniziato a contattare i diversi uffici stampa.


I libri delle Case Editrici hanno la precedenza incondizionata su tutto? O aspetti di finire un libro personale che avevi già iniziato?Dipende. I libri dalle CE cerco di recensirli il prima possibile, ma se c'è un romanzo che ho iniziato e da cui non riesco a staccarmi aspetto di finirlo prima di iniziare l'altro!


Se ti chiedessi di consigliarmi tre libri di tre generi diversi, quali mi consiglieresti?Mi vengono in mente già una ventina di titoli diversi, ma vado per gli ultimi che ho letto!Come Young Adult, direi Noi siamo Infinito di Stephen Chbosky, come Urban Fantasy, la serie Soul Screamers di Rachel Vincent, come distopico Hybrid di Kat Zhang!



Grazie mille a tutti per l'attenzione e arrivederci alla prossima settimana con Denise di "Reading is Believing" 

Noemi e Monica

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *