mercoledì 17 luglio 2013

Conosciamoli meglio #14 - Intervista ai blog

Buongiorno a tutti! Oggi prosegue il progetto ideato da me, al quale la mia Momy del Blog Books Land si è unita con mio grande piacere!Vi starete chiedendo che cosa ci siamo inventate? Nulla di speciale e che non si sia mai visto negli altri blog, ma abbiamo deciso di dare spazio, oltre che alle nostre idee, anche agli altri blog che seguiamo.Ogni mercoledì, infatti, posteremo un’intervista che abbiamo fatto a blogger più o meno conosciuti, per sapere come gestiscono i loro blog, cosa ne pensano dei Giveaway, se preferiscono leggere libri cartacei o e.book!Nelle domande che abbiamo fatto loro ci sono tante curiosità, e speriamo, in questo modo, di farvi conoscere tanti nuovi blog da seguire. Se vorrete seguirci in questo nuovo viaggio sono sicura che insieme ci divertiremo come sempre!!

Questa settimana è il turno di Angie di Il portale segreto



Partiamo dalla struttura del blog, da dove nasce l’idea di aprire il blog e come hai scelto il nome? 
L'idea di aprire un blog mi frullava nella testa da anni, ma non mi sono mai decisa a cominciarlo davvero perché temevo di non riuscire a portarlo avanti come volevo, avevo troppi argomenti di cui mi sarebbe piaciuto parlare e pensavo che non mi avrebbe mai letto nessuno.  Poi alla fine dopo l'iscrizione ad anobii ho pensato  che potevo cominciare limitandomi ai libri in modo da imparare a gestirlo prima di spaziare su tutto il resto. E così è stato. Avevo un grande desiderio di condividere le mie passioni e le mie letture con altre persone, speravo di potermi arricchire grazie ad uno scambio di opinioni, conoscere nuove letture e sentivo il bisogno di organizzare libri e pensieri in uno spazio tutto mio a mia immagine e somiglianza. Non avevo nessuna pretesa, il blog è nato spontaneamente.
Il nome è stato davvero difficile sceglierlo. Soprattutto perché non volevo un nome troppo specifico visto che la mia intenzione sin dall'inizio era non limitarmi ad un solo argomento sul blog perché non ho mai voluto fare un blog ufficiale, ma un semplice blog personale. Così tra le varie ipotesi mi è venuto in mente il nome... Il Portale Segreto mi sembrava perfetto perché univa la mia idea dei libri che per me sono portali magici verso altri mondi e il segreto che riportava a qualcosa di più intimo e personale, misterioso e magico. Qualcosa da salvaguardare solo per pochi eletti come i lettori. Volevo qualcosa che rimanesse aperto a molte interpretazioni e che potesse adattarsi ad ogni aspetto del mio mondo e quindi del mio blog che altro non è che un piccolo portale che mostra un angolo segreto di me stessa che difficilmente posso mostrare nella vita.


 L'ispirazione per la grafica che utilizzi da dove viene? La cambi spesso? Nel senso, segui molto il filone delle stagioni e delle festività?
La grafica la faccio interamente da me, anche se non è per niente facile perché non ho mai capito un cavolo di programmi, codici ecc... è stata una faticaccia perché sono partita da zero e da autodidatta. Dopo essere impazzita qualcosa ho imparato, non sono a grandi livelli e anzi faccio spesso errori, inoltre non riesco mai a fare ciò che ho in mente, ma mi sento comunque soddisfatta del risultato perché è fatto con le mie mani. Cerco sempre di creare qualcosa che mi somigli e ricordi le tematiche del blog, un piccolo specchio dell'anima, almeno per quel poco che riesco. La grafica la cambio quando sento che è il momento giusto, a volte seguo le stagioni, ma non è indispensabile per me. Solo ad Halloween cambio sempre per il mese di ottobre. Per il resto tengo l'ultima creata per diversi mesi, almeno finché mi va (anche perché non è per niente semplice lavorare con la grafica per me XD)

Tra le rubriche che tieni qual è quella a cui sei più affezionata/o ? E solitamente preferisci usare quelle già esistenti o preferisci basarti sulla tua fantasia e crearne di nuove?
Per quanto riguarda quelle fisse, la rubrica a cui sono più affezionata è Once Upon a Witch. Tratta molti argomenti che potrebbero sembrare slegati tra loro, ma da parte mia c'è molto dietro alle piccole cose che si trovano. Riguarda ciò che sono nel mio intimo e tutto ciò che sta intorno. Mi piace moltissimo scrivere di rimedi naturali, ma sono felice di poter parlare anche di misteri e leggende, luoghi magici visitati e piccole confessioni del mio vivere pagano. Ma non potrebbe esistere il mio blog senza i post dedicati a Tolkien. Sono affezionata a tutte quelle che ho creato (da sola o con le amiche) come Wiccichiamo, Il riflesso dell'anima, Music Time...
Solitamente preferisco crearne di nuove, ma uso senza problemi quelle già fatte da altri, sopratutto per quelle più comuni. Ho In My Mailbox, Teaser Tuesday e WWW Wednesday. Avevo pensato di farle leggermente diverse o con nomi diversi, ma alla fine erano praticamente le stesse rubriche e ho pensato fosse più giusto utilizzare le originali.

Giveaway Si o Giveaway No.. cosa ne pensi di chi gestisce il blog andando avanti solo a concorsi per aumentare i followers?
Ne ho parlato approfonditamente in un blog. Cercherò di essere breve. Se capita di avere l'occasione di regalare un libro offerto da una CE perché no, anzi ben vengano i regali! Trovo che sia una cosa carina e un modo di ringraziare i lettori del blog che ci seguono. Non trovo invece sensato o "giusto" riempire il blog di giveaway e dedicarsi a quelli con il solo scopo di aumentare i followers senza impegnarsi con il blog. Avere 4 lettori e fare un giveaway lo trovo assurdo e anche deprimente per chi lo fa. Quindi si, ma con moderazione e giusta motivazione.

Con quanta frequenza cerchi di aggiornare il blog e fai la recensione di tutto quello che leggi o ogni tanto tralasci qualche libro?
Cerco di pubblicare sempre almeno un post al giorno. Chi mi segue da molto sa che oltre ai mille impegni e la vita frenetica ho avuto purtroppo diversi problemi tra viaggi e assenza improvvisa di connessione per settimane o mesi... Quindi non è stato facile, ho dovuto fare i salti mortali! Però almeno ho imparato a gestire meglio il tempo. Comunque cerco di avere una rubrica per ogni giorno della settimana e di non saltare mai niente. Poi ci sono le recensioni e i post speciali o le rubriche occasionali.
Mi piacerebbe recensire tutto quello che leggo, ma mi è capitato di tralasciare qualche libro, soprattutto all'inizio. Piano piano sto cercando di trovare il modo di recensire tutti i libri che leggo (tranne qualche piccolo libro per bambini o saggi di studio).

Ti è mai capitato di trovare pesante il fatto di dover fare una Recensione?

Condividere la mia opinione su un libro mi piace molto, ma ci sono stati dei momenti in cui mi ritrovavo sommersa di letture e impegni, non avevo tempo e dovevo fare le cose di fretta. Odio fare le cose di f retta e quindi più che pesarmi il dover fare la recensione è stata la circostanza in cui mi trovavo a pesarmi, soprattutto se per cause di forza maggiore mi capitava di non essere riuscita a scriverne una e se non la scrivo subito di solito non la scrivo più. Forse era anche il fatto che non avevo ancora preso il via con le recensioni, forse solo ora sto cominciando a capire che devo lasciarmi andare e farmi meno problemi.

In media, quanto leggi in un mese?
Domanda complicata! Posso leggere un libro come dieci. Dipende da moltissimi fattori. Primo tra tutti il tempo a disposizione. Ma ovviamente anche quanto corposi sono i libri, se mi piacciono ecc...

Che differenza c'è per te tra Recensione e Pensiero? 
La recensione di un libro è un pensiero articolato e motivato in cui spieghi di cosa tratta il libro e perché ti è piaciuto o meno. Poi ci sono recensioni professionali, non professionali o anche due o tre frasi, talvolta sgrammaticate, senza significato che vengono spacciate per recensione. Non è mio interesse o dovere discuterne però. Io mi limito a scrivere da lettrice condividendo il mio pensiero sperando che possa aiutare qualcuno o che possa portare a interessanti scambi di opinioni. Non recensisco libri per professione, lo faccio per passione e lo faccio nel mio piccolo blog personale.

Meglio gli ebook che ti fanno risparmiare soldi e spazio o meglio il cartaceo con il suo odore e la bellezza di girare le pagine?
Cartaceo, senza ombra di dubbio. Niente potrebbe sostituirli e non voglio nemmeno immaginare questa inquietante eventualità. Capisco l'utilità degli ebook, ma i cartacei non si toccano.

Autori Italiani o Stranieri? Quali preferisci e perchè
Mi basta che sia un bel libro. Poi la nazionalità dell'autore mi è indifferente. Tendo a leggere maggiormente autori stranieri però, i motivi sono molti e sarebbe troppo lungo mettermi a spiegare qui. Questa scelta non dipende completamente da me.

Qual'è il genere che non sopporti più?
Che domanda difficile! Il problema è che in generale i miei gusti letterari sono rimasti praticamente immutati sin da bambina quindi, modificando leggermente il senso della domanda, posso dire che non sopporto più vedere che pubblicano libri di scarsa qualità (ma soprattutto non sopporto chi li compra portando gli editori a pubblicare altra spazzatura). Non ce l'ho con un genere in particolare perché non mi piace generalizzare.

Da dove è nata la passione della lettura?
La verità? Non lo so nemmeno io. Mi verrebbe da dire che è innata visto che in casa mia

nessuno legge e l'unico libro che avevamo (a parte uno di fiabe) era Piccole donne. I libri mi hanno sempre affascinata, ancor prima che cominciassi a leggere. Così quando finalmente ho imparato con mia enorme gioia, ho cominciato a chiedere libri al posto di giocattoli, leggevo ovunque e leggevo tutto. Insomma non ho più smesso e questa passione invece di diminuire aumenta ogni giorno. Peccato aver dovuto costruire da zero la mia libreria.

Riesci a leggere quando in torno a te c'è confusione?
Se sono rilassata e il libro mi prende si, riesco a leggere con qualunque rumore perché mi immergo completamente nella lettura tanto che non sento se mi chiamano e uscire dalla lettura è come uscire da una trance XD Ho dovuto imparare e arrangiarmi. Però capitano anche quelle giornate in cui mi infastidisce tutto e ho bisogno di silenzio per leggere.

Quanto impegno ti ci vuole per star dietro alle Case Editrici? 
Pochissimo perché seguire tutte le nuove uscite è difficilissimo e non sono molto interessata. Ho molti pensieri e poco tempo, quindi mi concentro su altro. In particolare da un anno a questa parte in cui ho praticamente smesso di accettare libri. Per il momento voglio evitare, tranne in rari casi, di accettare proposte di lettura, almeno per qualche altro mese. Mi sento bene così, libera e serena senza fretta, pressioni o libri poco interessanti. Devo dedicarmi allo studio quindi il tempo sarebbe troppo poco.

Per quale motivo hai iniziato a Collaborare?
Non c'è un motivo, è capitato per caso. Ho aperto il blog senza saperne niente di collaborazioni con le CE, poi sono arrivati i primi contatti da alcune case editrici che mi hanno sorpreso e mi hanno aperto un mondo che non conoscevo. Sono sempre stata molto cauta e ho sempre evitato di esagerare sia con collaborazioni che con libri da recensire.

I libri delle Case Editrici hanno la precedenza incondizionata su tutto? O aspetti di finire un libro personale che avevi già iniziato?
Hanno assolutamente la precedenza su tutto. Motivo per cui per il momento ho smesso di chiederne. Non riesco a leggere niente se so che ho un libro per una CE in attesa. Credo che collaborare sia un impegno e mi sentirei di approfittarne chiedendo libri che poi recensisco mesi dopo. Non lo trovo corretto (non voglio criticare chi fa così, è solo un pensiero su quello che sento per me). Anche qui dovrei spiegarmi con più calma, ma non vorrei esagerare visto che tendo a scrivere troppo.

Se ti chiedessi di consigliarmi tre libri di tre generi diversi, quali mi consiglieresti?
Oh... sceglierne solo tre non è per niente semplice... Allora vediamo.

Storico/classico: "Via col vento" di Margaret Mitchell

fantasy: "Spada nella tempesta" di David Gemmell

per bambini (per me da lacrimoni) "Se è una bambina" di Beatrice Masini



C’è qualcosa che non ti abbiamo chiesto che hai voglia di raccontarci? 
Ehm... non saprei. Quello che mi va di raccontare è sul mio blog. Per il resto vi ringrazio per avermi invitata a rispondere alle vostre domande e ne approfitto per salutare i vostri lettori e tutti gli amanti dei libri. Per chi vuole fare due chiacchiere con me o sapere di più sul mio blog è il benvenuto al Portale Segreto. Vi aspetto lì, nella mia Foresta Incantata ad Est del Sole a Ovest della Luna!


Arrivederci alla prossima settimana con Valentina di My Empty Purse 
Noemi e Monica

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *