mercoledì 9 ottobre 2013

Conosciamoli meglio #23 - Intervista ai blog

Buongiorno a tutti! Oggi prosegue il progetto ideato da me, al quale la mia Momy del Blog Books Land si è unita con mio grande piacere!Vi starete chiedendo che cosa ci siamo inventate? Nulla di speciale e che non si sia mai visto negli altri blog, ma abbiamo deciso di dare spazio, oltre che alle nostre idee, anche agli altri blog che seguiamo.Ogni mercoledì, infatti, posteremo un’intervista che abbiamo fatto a blogger più o meno conosciuti, per sapere come gestiscono i loro blog, cosa ne pensano dei Giveaway, se preferiscono leggere libri cartacei o e.book!Nelle domande che abbiamo fatto loro ci sono tante curiosità, e speriamo, in questo modo, di farvi conoscere tanti nuovi blog da seguire. Se vorrete seguirci in questo nuovo viaggio sono sicura che insieme ci divertiremo come sempre!!

Questa settimana è il turno di Rosy di "Inside a book"



1. Partiamo dalla struttura del blog, da dove nasce l’idea di aprire il blog e come hai scelto il nome?
L’idea di aprire un blog mi frullava in testa da un po’. Girando sul web mi sono affezionata ad alcuni Book blogger e ho iniziato a seguirli assiduamente, finchè un giorno mi sono detta: perché no? Non faccio altro che leggere. Leggo, leggo, leggo e poi difficilmente riesco a parlarne con qualcuno, in casa solo io ho questa mania compulsiva di acquistare libri e divorarli. E così mi decido, apro blogger, imparo ad usarlo e….via…in un paio di giorni è nato Inside a Book.

Perché ho scelto di chiamarlo così? Vi capita mai, mentre leggete, di essere catapultati letteralmente dentro la storia? A me succede spesso: non sento ne vedo ciò che mi circonda, ad esempio, la mamma che urla, la tv alta, la sorella che chiacchiera, la stanza in disordine…no . Ci sono momenti in cui io SONO dentro al libro insieme al protagonista e vivo le sue stesse avventure. Beh il titolo DENTRO UN LIBRO non mi piaceva tanto e così ho optato per la versione inglese: INSIDE A BOOK.

2. L'ispirazione per la grafica che utilizzi da dove viene? La cambi spesso? Nel senso, segui molto il filone delle stagioni e delle festività?
Per quanto riguardo la grafica non seguo le feste o le stagioni, mai giusto a natale inserisco qualcosa a tema. Generalmente mi lascio colpire da un immagine e poi la trasformo nell’Header e i colori che la caratterizzano poi sono quelli dominanti nel resto del blog. Quanto alla frequenza con cui cambio la grafica…beh dipende da quanto mi piace la precedente.

Tra le rubriche che tieni qual è quella a cui sei più affezionata/o ? E solitamente preferisci usare quelle già esistenti o preferisci basarti sulla tua fantasia e crearne di nuove?

Devo ammettere che non sono molto puntuale con le rubriche. Sì, a volte me ne dimentico…ma ce n’è una in particolare che adoro e mi sono ripromessa di essere più regolare nella sua pubblicazione. Si tratta di PAGINA 99: è una rubrica che ho ideato io dopo aver letto un articolo interessante. In sostanza la pagina 99 di ogni libro si trova in un punto ottimale della storia, ne troppo in là, in modo da evitare spoiler, ne troppo in qua, e ti fa capire il ritmo del racconto. Ebbene se una volta letta quella pagina sei curiosa di sapere tuta la storia allora vuol dire che quel libro fa per te. La mia rubrica settimanale consiste nel riportare la pagina 99 di un libro scelto a caso dal mio scaffale.

3. Giveaway Si o Giveaway No.. cosa ne pensi di chi gestisce il blog andando avanti solo a concorsi per aumentare i followers?
Giveaway si ma con moderazione. L’idea di premiare i miei followers per la loro fedeltà mi piace molto. Inside a Book ha solo un anno e io ho organizzato un solo giveaway. Ho chiesto a chi intendesse partecipare di essere un lettore fisso. E lo trovo sensato, considerato che si tratta di un riconoscimento per quei lettori che ti seguono sempre e che apprezzano il tuo lavoro. Organizzare decine di concorsi solo per aumentare il numero dei followers non ha senso, soprattutto perché poi non credo che tutti coloro che si sono iscritti ti seguano per quello che scrivi o per la passione che metti nel tuo lavoro.

4. Con quanta frequenza cerchi di aggiornare il blog e fai la recensione di tutto quello che leggi o ogni tanto tralasci qualche libro?
Ultimamente ho avuto problemi di connessione e quindi Inside a Book è stato un po’ trascurato, ma da un paio di giorni ho ripreso a pieno ritmo. Generalmente cerco di pubblicare almeno un post al giorno: una recensione, piuttosto che una rubrica o qualche articolo di interesse. Non recensisco proprio tutto quello che leggo….magari mi capita di trovarmi di fronte a una saga un po’ vecchiotta e quindi evito. Ma capita proprio raramente.

5. Ti è mai capitato di trovare pesante il fatto di dover fare una Recensione?
A volte ci sono dei libri che proprio non ti sono piaciuti dei quali pensi che siano un disastro dalla prima all’ultima parola (ne ho incontrato solo uno). In questo caso scrivere una recensione non è facile ma piuttosto pesante: cerco sempre di essere obiettiva e di soppesare bene le parole…ma quanta fatica quando le uniche cose che vorresti dire sono: state alla larga da quel libro!

6. In media, quanto leggi in un mese?
Quattro cinque libri al mese. Non studiando più ho più tempo. Questa’anno Goodreads mi dice che da gennaio ho letto 59 libri. Un buon record no?

7. Che differenza c'è per te tra Recensione e Pensiero?
Se devo essere sincera io non credo che ci sia differenza…ogni book blogger si fa un’idea del libro che ha letto e poi cerca di trasmetterla ai propri lettori. Recensire significa essere obiettivi, fare critica positiva o negativa e portarne le prove. Cosa c’è di diverso in un pensiero? Io penso che quel libro sia bello perchè….oppure sia brutto perché….no, per me non c’è differenza. Ognuno di noi cerca di far passare al lettore il messaggio che ha colto nel libro che ha letto in modo più o meno articolato.

8. Meglio gli ebook che ti fanno risparmiare soldi e spazio o meglio il cartaceo con il suo odore e la bellezza di girare le pagine?
Carta, carta, carta, mille volte carta…ma ahimé ho dovuto cedere al formato digitale: spazio e denaro sono i nemici di tutti i lettori.

9. Autori Italiano o Stranieri? Quali preferisci e perché
Ho sempre snobbato gli autori italiani a favore di quelli stranieri. Inside a Book, invece, mi ha fatto scoprire che c’è un potenziale italiano che merita tutto rispetto. Grazie al blog ho avuto la possibilità di leggere diversi autori emergenti, autopubblicati, che meritano davvero l’attenzione delle case editrici, come ad esempio Liliana Marchesi o Barbara Schaer…

10. Qual è il genere che non sopporti più?
I gialli. Non li ho mai sopportati. Li ho sempre trovati freddi e asettici e poi mi fanno sentire un po’ stupida…ogni volta che pensi di essere arrivata alla soluzione l’autore ti frega dicendoti che no non è quella ma un’altra, e tra l’altro la più ovvia. 

11. Da dove è nata la passione della lettura?
Non lo so. Un bel giorno mi sono ritrovata con Piccole donne tra le mani e poi Pollyanna, e poi L’isola del tesoro e così via…

12. Riesci a leggere quando intorno a te c'è confusione?
Ni….in casa mia c’è sempre un po’ di confusione ma riesco a ritagliarmi una nicchietta qua o la e alla fine leggo e non sento ne vedo più nessuno….mentre in giro proprio no: invidio quelli che leggono in metro o in treno o mentre aspettano il bus….io proprio non ci riesco.

13. Quanto impegno ti ci vuole per star dietro alle Case Editrici?
Pochissimo, nel senso che chiedo un libro se mi rispondono, bene, yeah! Festa grande! Ma se non mi considerano passo oltre e non stresso. Esco e vado a comprarmi il libro che mi interessa.

14. Per quale motivo hai iniziato a Collaborare?
Leggere in anteprima quello che gli altri leggeranno a qualche settimana di distanza, o informare i miei lettori sulle uscite delle loro saghe preferite o di un bestseller americano, e ammetto…anche avere la possibilità di avere qualche libro gratis….ma se poi sono proprio incuriosita da un libro e la casa editrice non può farmelo avere lo compro.

15. I libri delle Case Editrici hanno la precedenza incondizionata su tutto? O aspetti di finire un libro personale che avevi già iniziato?
Inside a Book non è il mio lavoro, nessuno mi paga per leggere quindi nessun libro ha la priorità su un altro solo perché me lo ha inviato la casa editrice. L’unica priorità che rispetto è la mia volontà di leggere una storia piuttosto che un’altra. E così alcuni invii sono sul comodino a far muffa…

16. Se ti chiedessi di consigliarmi tre libri di tre generi diversi, quali mi consiglieresti?
Il signore degli anelli, il cavaliere d’inverno e Jane Austen…ce ne sarebbero mille altri! 

17. C’è qualcosa che non ti abbiamo chiesto che hai voglia di raccontarci?
Ho 26 anni e ancora aspetto la mia lettera per Hogwarts..secondo te arriverà o il gufo si è perso? Mi sa che ormai sono fuori tempo massimo per l’iscrizione.



Arrivederci alla prossima settimana con Giulia di "Il magico mondo dei libri" 

Noemi e Monica

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *