mercoledì 30 ottobre 2013

Conosciamoli meglio #26 - Intervista ai blog

Buongiorno a tutti! Oggi prosegue il progetto ideato da me, al quale la mia Momy del Blog Books Land si è unita con mio grande piacere!Vi starete chiedendo che cosa ci siamo inventate? Nulla di speciale e che non si sia mai visto negli altri blog, ma abbiamo deciso di dare spazio, oltre che alle nostre idee, anche agli altri blog che seguiamo.Ogni mercoledì, infatti, posteremo un’intervista che abbiamo fatto a blogger più o meno conosciuti, per sapere come gestiscono i loro blog, cosa ne pensano dei Giveaway, se preferiscono leggere libri cartacei o e.book!Nelle domande che abbiamo fatto loro ci sono tante curiosità, e speriamo, in questo modo, di farvi conoscere tanti nuovi blog da seguire. Se vorrete seguirci in questo nuovo viaggio sono sicura che insieme ci divertiremo come sempre!!

Questa settimana è il turno di Ilaria di Mille e un libro

1. Partiamo dalla struttura del blog, da dove nasce l’idea di aprire il blog e come hai scelto il nome?
L’idea di aprire un mio blog è nata a gennaio dell’anno scorso. Già da tempo seguivo numerosi blog letterari e, ad un certo punto, ho deciso di aprire anch’io uno spazio dove parlare della mia più grande passione, cioè la lettura. Il blog in origine si chiamava “I mille e un libro”, nome ispirato al titolo di uno dei più famosi libri, ovvero “Le mille e una notte”; poi, quando è arrivato il primo anniversario del blog, ho deciso di modificare il nome togliendo la “i”, perché quel nome non mi convinceva più, e così ora il blog si chiama, più semplicemente “Mille e un libro” e credo proprio che ora non lo cambierò più!
2. L'ispirazione per la grafica che utilizzi da dove viene? La cambi spesso? Nel senso, segui molto il filone delle stagioni e delle festività?
Quando ho aperto il blog volevo che avesse una grafica allegra e con colori chiari; dopo un primo periodo in cui dominava il rosa e c’era anche qualche fronzolo di troppo che appesantiva il blog, ho fatto un cambio di grafica, virando sul color pesca (che è uno dei miei preferiti), con un nuovo header e con una struttura più semplice e ordinata. Non cambio spesso la grafica, finora ho fatto un solo cambio e non ho mai messo grafiche a tema con le stagioni o le festività, ma magari in futuro potrei farlo.

3. Tra le rubriche che tieni qual è quella a cui sei più affezionata/o ? E solitamente preferisci usare quelle già esistenti o preferisci basarti sulla tua fantasia e crearne di nuove?
La rubrica a cui tengo particolarmente è “Spazio esordienti”; trovo gratificante che molti autori alle prime armi si rivolgano al mio blog per avere un piccolo spazio per presentare i loro libri, e mi dà soddisfazione sapere che magari ho aiutato qualcuno a farsi conoscere nel difficile mondo dell’editoria. Parlando poi di rubriche in generale, se dovessi aprirne altre oltre a quelle che ho già (che comunque sono solo tre, “Spazio esordienti”, “Proposte di lettura” e “Wishlist”) mi piacerebbe riuscire a inventarne di nuove.

4. Giveaway Si o Giveaway No.. cosa ne pensi di chi gestisce il blog andando avanti solo a concorsi per aumentare i followers?
Diciamo sì e no, nel senso che se sono fatti con l’intento di premiare i followers più affezionati del blog magari possono anche essere una cosa positiva, se invece vengono fatti solo per guadagnare nuovi iscritti, allora no, sono contraria. Personalmente preferisco che le persone si iscrivano al mio blog perché sono interessati a quello che scrivo, piuttosto che per il fatto che faccio molti giveaway.

5. Con quanta frequenza cerchi di aggiornare il blog e fai la recensione di tutto quello che leggi o ogni tanto tralasci qualche libro?
Cerco di aggiornare il blog tutti i giorni con almeno un post, anche se a volte mi capita di non riuscire a postare con regolarità. Per quanto riguarda le recensioni, no, non recensisco tutto quello che leggo, a volte tralascio libri per i quali non riesco a trovare le parole giuste per descriverli o libri che non mi hanno lasciato niente.

6. Ti è mai capitato di trovare pesante il fatto di dover fare una Recensione?
Sì, lo ammetto qualche volta mi è pesato fare una recensione, soprattutto quelle su richiesta perché magari non mi era particolarmente piaciuto il libro e non sapevo come dirlo senza che l’autore si sentisse troppo criticato o sminuito. Mi dispiace dover scrivere recensioni negative, ma sono sempre dell’idea che sia meglio essere sinceri nell’esprimere il proprio parere.

7. In media, quanto leggi in un mese?
In media 6-7 libri.

8. Che differenza c'è per te tra Recensione e Pensiero?
Credo che una Recensione sia qualcosa di più tecnico rispetto a un Pensiero, nel senso che una Recensione analizza il libro dal punto di vista stilistico e dei contenuti in modo oggettivo, mentre il Pensiero è soggettivo, è cioè quello che il lettore ha percepito e provato leggendo un determinato libro. Mettendola così, diciamo che le mie Recensioni in realtà sono un ibrido tra recensione e pensiero, dato che cerco di analizzare gli elementi del libro ma al tempo stesso esprimo il mio personale parere a riguardo.

9. Meglio gli ebook che ti fanno risparmiare soldi e spazio o meglio il cartaceo con il suo odore e la bellezza di girare le pagine?
Il cartaceo è indubbiamente migliore, la soddisfazione di girare le pagine “fisiche” e il profumo della carta non hanno paragoni, però da un paio di anni a questa parte ho iniziato a leggere anche ebook e devo dire che mi trovo molto bene, anzi direi che ultimamente leggo più in ebook che in cartaceo, principalmente per una questione economica visto che gli ebook sono meno costosi.

10. Autori Italiano o Stranieri? Quali preferisci e perché.
Se mi avessi fatto questa domanda qualche anno fa ti avrei risposto senza indugio Stranieri. Non so perché ma gli autori Italiani non mi attiravano, ero decisamente esterofila. Invece da un po’ ho iniziato a leggere anche autori italiani e sto scoprendo che ce ne sono molti che meritano.

11. Qual è il genere che non sopporti più?
Non amo uno dei generi che sta spopolando adesso, cioè l’erotico. Più che non sopportarlo, mi sono stancata di vedere che le case editrici, anche quelle che di solito si occupavano di ben altro, fanno a gara a pubblicare libri di questo genere, dopo il boom della Trilogia delle Sfumature. Non mi piace questa tendenza a seguire le mode a tutti i costi.

12. Da dove è nata la passione della lettura?
Da che mi ricordo io, da quando ho imparato ho sempre amato leggere! Sicuramente nell’appassionarmi alla lettura ha contribuito molto la collezione di fumetti di “Topolino” che è stata una delle mie prime letture. Credo di averli letti tutti più e più volte, proprio non riuscivo a stare senza qualcosa da leggere. Poi, dopo i fumetti ho scoperto i libri e da allora non ho mai smesso di leggere… e non smetterò mai!

13.Riesci a leggere quando intorno a te c'è confusione?
Purtroppo no, perché tendo a distrarmi facilmente. Quando leggo voglio che ci sia silenzio, così riesco a concentrarmi bene sulla lettura.

14. Quanto impegno ti ci vuole per star dietro alle Case Editrici?
A dire la verità non tantissimo. Collaboro con poche case editrici che mi mandano di tanto in tanto qualche comunicato stampa, e poi io a volte cerco notizie sulle prossime uscite ma non è la parte che mi porta via più tempo. Sono più impegnata con gli autori che mi contattano personalmente che con le case editrici.

15. Per quale motivo hai iniziato a Collaborare?
La decisione di collaborare è nata dal fatto che vedevo gli altri blog sempre aggiornatissimi sulle prossime uscite e in contatto con un sacco di case editrici. Ho deciso di provare anch’io a contattare qualche casa editrice soprattutto perché volevo anch’io avere le anteprime dei libri; qualcuna mi ha risposto, la maggior parte no, forse perché il blog era nato da poco. Allora ho deciso di non contattare più nessuno ed evidentemente mi ha portato bene, perché in seguito sono state alcune case editrici a farsi avanti per una collaborazione.

16. I libri delle Case Editrici hanno la precedenza incondizionata su tutto? O aspetti di finire un libro personale che avevi già iniziato?
No, i libri inviati dalle CE non hanno la precedenza, soprattutto se sto già leggendo qualche altro libro. Certamente non aspetto troppo a leggere i libri che mi mandano le CE, diciamo che li infilo tra una lettura e l’altra e, se devo iniziare un nuovo libro, allora comincio quello che mi è stato mandato dalla CE.

17. Se ti chiedessi di consigliarmi tre libri di tre generi diversi, quali mi consiglieresti?
Uhm solo 3? È difficile, ce ne sono troppi che consiglierei! Comunque i tre che consiglio assolutamente sono: “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie, per me un capolavoro del giallo, “Il Conte di Montecristo” di Alexandre Dumas, un classico da leggere almeno una volta nella vita, e infine “Il trono di spade” di George R. R. Martin, primo libro di una saga che una volta iniziata non si riesce ad abbandonare!


18. C’è qualcosa che non ti abbiamo chiesto che hai voglia di raccontarci?
No, al momento non mi viene in mente niente!


Arrivederci alla prossima settimana con Leda di Dreaming Fantasy

Noemi e Monica

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *