venerdì 21 febbraio 2014

Le rane che temono i combattimenti dei tori

Una rana, vedendo dalla palude le battaglie dei tori, disse: 
<< Ahimè, che rovina sta per venirci addosso! >>. 
Un'altra le chiese perché dicesse così, 
dal momento che i tori si battevano per la sovranità della mandria 
e vivevano lontano da loro. Rispose: 
<< La loro dimora è separata dalla nostra e diversa è la loro razza; 
ma chi sarà cacciato dalla mandria verrà a rintanarsi, 
profugo, nei luoghi solitari della nostra palude 
e ci calpesterà e ci schiaccerà con i suoi zoccoli duri. 
È così che la loro furia ha a che fare con la nostra vita. >>

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)