martedì 16 settembre 2014

I nuovi Mostri #4

Salve Pulcini, oggi siamo ancora qua con una nuova puntata.
A scadenza casuale, vorrei rispondere a delle domande che secondo me sono dei "NO" verso alcune cose. 
Prendete i libri che avete a casa, quelli visti in libreria, a casa di amici o su un blog. Scegliete le vostre vittime e ridiamo un pò. 

Ovviamente il tutto deve essere fatto anche con molto sarcasmo e i gentili autori chiamati in causa, non dovranno prendersela con qualcuno in particolare. Qui non si parla di cattiveria ma solo di gusti e si sa, non siamo tutti uguali!
Passiamo alle domande? Eccole!

1. La cover mal riuscita
Molti di noi comprano in base a ciò che vedono e una copertina brutta può suscitare spesso un senso di fastidio ed allontana un possibile compratore. Possiamo immaginare che non tutti siano bravi nel creare immagini belle ma c'è un limite alla decenza....
2. Trama insoddisfacente
Altro punto cruciale per la vendita di un libro. Se la trama non ci ispira, non lo compriamo. Perchè dovremmo fidarci di qualcosa che ci fa venire la pelle d'oca?!
3. Vendita/Prezzo fuffa
I lettori sono sempre meno e per comprare quello che vorremmo, dovremmo aprire un mutuo. Alcuni libri poi hanno un prezzo così imbarazzante... e alla fine spesso scopri che è pure una lettura fuffa!
4. Libro e Film. Quale attira di più?
Rimanendo in tema Cover, vediamo come sono diventate più fighe le copertine dopo l'uscita del film
5. Lo sconsiglio del periodo
Ogni lettore è un recensore e quindi, chi meglio di loro sa sconsigliare un libro? Vediamo cosa ci riserva il web in questo periodo.... 

Ecco cinque semplici domande che possono andare bene ogni volta che ci rivedremo.... siete pronti? Il Mr Hyde che è in me è felice di uscire!

1.
Questa è solo un pezzo di copertina perchè quella originale si muove. Basta però questo per capire perchè ho voluta metterla qui, vero?!

2. "Andrea Casini, di nome e di fatto: casino in famiglia, all’università e nella testa.
Andrea ha ventuno anni e vive a Milano. È iscritto alla facoltà di medicina, è figlio di due dottori, ha una sorella di sedici anni, Barbara, e amici eccentrici come Giorgio. 
È bello, intelligente e i soldi non gli mancano. Va in discoteche trasgressive come il Synthetic Hole per trovare rifugio dal suo caos interiore. Perché Andrea, in realtà, non riesce a provare emozioni; è anestetizzato e spera che droga e ragazze possano in qualche modo scuoterlo, ma non succede mai.

Poi, un giorno accade un tragico evento che gli piomba addosso e gli cambia la vita in modo irreversibile. Andrea muta la sua pelle, ma è fragile e sensibile ora. 
Si ritroverà a trascorrere l’estate in Clusone, tra le valli bergamasche, dove andava sempre da bambino. Ritroverà la sua amica d’infanzia, Susanna, che gli aprirà il cuore all’amore per la prima volta, e riscoprirà i valori dell’amicizia e della famiglia, che credeva perduti.

Ma quando lei gli svelerà che ha un segreto e gli chiederà di aiutarlo, perché solo lui può farlo, Andrea non potrà che darle tutto se stesso: mente, cuore e carne.
E con l’arrivo di Ian, un Conte famoso in tutto il mondo per scoprire talenti, la vita di entrambi non sarà più la stessa.

Un romanzo sul cambiamento e la ricostruzione della vita di Andrea, ma anche sull’amore e sul sesso, sul perbenismo e le apparenze. Una storia agrodolce originale e diversa che conduce nell’alta moda. “Key GenIUS”, leggendo scoprirete il gioco dietro lo pseudonimo utilizzato dall’autore, genera emozioni viscerali e apre le fantasie, e “Cuore di carne” è solo l’inizio.
AVVISO: per i contenuti e le scene di sesso esplicite, NON è una lettura adatta ai bambini." Cuore di carne di Key Genius 
Io sono di Milano. Io ho passato per anni le ferie a Clusone. 
Ho proposto questa trama perchè non capisco bene il nesso tra essa ed il titolo e non riesco nemmeno a capire se è solo un racconto (come teoricamente dovrebbe essere) oppure un semi fantasy

3. La guerra contro gli Chtorr di David Gerrold costa la bellezza di €108,37. Seriamente, chi spenderebbe così tanto per un libro?!?!

4.                                      Il medico Tedesco - Wakolda di Lucìa Puenzo

"Nell’estate del 1959, un medico tedesco fugge da Buenos Aires e a bordo di una Citroën si addentra nel deserto della Patagonia, diretto a Sud. Lungo il percorso si imbatte in una famiglia argentina che attira la sua attenzione: il marito ha tratti indigeni, ma la moglie è di origine tedesca e i figli sono biondi con gli occhi azzurri, perfetti. Anche se la ragazzina, Lilith, è troppo piccola di statura per i suoi dodici anni. Eppure la sua esuberanza adolescenziale e il suo corpo minuto costituiscono un richiamo irresistibile per quel medico, che ha votato la sua esistenza alla perversa ossessione di realizzare la perfezione della razza: l’uomo infatti non è altri che Josef Mengele, rifugiatosi in Sudamerica dopo la disfatta del nazismo.
Nonostante sia braccato dagli agenti del Mossad, più forte della paura di essere catturato è per lui la smania di tentare un ultimo, audace esperimento. E Lilith, lusingata da tanto interesse, è felice quando il forestiero decide di proseguire il viaggio insieme a loro, entrando con prepotenza nelle loro vite, giorno dopo giorno, fino a stabilire con lei una speciale complicità. In un crescendo di tensione, Josef si installerà con la famiglia di Lilith nella comunità di Bariloche, trasformandosi da ospite invadente in presenza indispensabile, all’interno di una rete di sospetti e connivenze sempre più soffocante"

La copertina del 2011 contro quella del 2014. Io sinceramente preferisco quella più recente.... Voi?

5. Questa volta ci limitiamo ad un commento che porta Le tentazioni di una vedova di Sandra Heath ad una misera stellina. Volete sapere il commento?
- UN ROMANZO DA NON PUBBLICARE: Romanzo, a mio parere, scadente. Innanzitutto è costituito per un terzo o forse addirittura per la metà da descrizioni: l'autrice descrive gli abiti, le acconciature, gli ambienti, i mobili, i paesaggi e non si capisce perché, dal momento che non ha certo intenzioni realistiche. La psicologia dei personaggi non è per niente approfondita e il loro comportamento spesso è incomprensibile. Mi pare ci sia anche qualche svista. Succedono vari eventi, ma la Heath non riesce a renderli interessanti. In modo particolare sia Alabeth sia Jillian sono davvero due sciocche senza cervello e non sanno mai quello che vogliono.
Un particolare curioso: manco a dirlo, Alabeth trova molto noioso visitare il British Museum, anche se apprezza la Stele di Rosetta (?!), non si capisce perché dal momento che la decifrazione dei geroglifici egiziani era ancora di là da venire. Non vede invece i marmi di Elgin, ovviamente, dal momento che non erano ancora stati acquistati dal museo. E tutti questi dati l'autrice li cita di passaggio, senza aiutare per niente le lettrici, che magari non sono esperte di storia dell'arte o di egittologia.
Stendo un velo pietoso sulla vicenda rosa vera e propria.
P.S.: la collocazione temporale nel 1815 è palesemente errata: basti dire che Napoleone è ancora Primo Console.

Come sempre vi lascio il LINK per andare a vedere o mettere il vostro commento e vi saluto ^^

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *