lunedì 6 luglio 2015

AFTER Italia #2


Buon Lunedì Pulcini!
Quasi un mese fa eravamo tutti in trepidante attesa per l'uscita del primo libro di questa saga molto chiaccherata. Come vi avevo già detto la prima volta, faccio parte di quel gruppo di Ambasciatrici che dovrebbe fare da tramite tra Voi e Anna Todd.... ma siete intraprendenti e so bene che comunque, la maggior parte delle cose le scoprite quasi prima di noi!

Voglio però fare un piccolo riassunto con voi di queste settimane, giusto per rinfrescarvi la memoria e prepararvi alla seconda uscita.

Vedete questo bel gruppetto di folli intorno ad Anna? Ebbene si, il giorno in cui è approdata a Milano per firmare le vostre copie, io ed altri Ambasciatori abbiamo avuto l'onore di poter prendere un aperitivo con lei e di farci quattro chiacchere. Carina, dolce e disponibile, si è lasciata "torturare" un pò da noi e con la presenza del bel marito silenzioso (e fatemelo dire, anche molto sulle sue ma comunque un bel vedere) ha risposto alle nostre curiosità, senza però lasciarsi sfuggire troppi dettagli dei seguiti. Giusto per farvi fare quattro risate, io sono quella alla destra di Anna, con i capelli azzurri un pò stinti!

L'aperitivo è stato interessante anche se molto emozionante per noi... arrivati al momento delle domande, casualmente è calato un silenzio tombale. Io, posseduta da chissà quale demone, ho fatto la classica domanda che apre sempre molte porte.

Come è nata questa storia?
Ho cominciato a leggere storie su Wattpad, m’interessavano soprattutto le fan fiction ispirate agli One Direction, ma spesso queste storie non arrivano a conclusione, perché l’autore si stanca o non riesce più a continuare. Così ho deciso, per divertirmi un po’, di iniziare a scriverne una io. La cosa poi è diventata sempre più coinvolgente, fino alla dipendenza totale, e a farmi scrivere centinaia di pagine.

Ma lei scriveva già prima di questa esperienza? Come ha trovato il suo modo di scrivere?
No, prima non avevo scritto altro che i temi scolastici, e non credo di aver messo a punto uno stile e una tecnica miei: sono una narratrice, mi piace divertirmi mentre scrivo e non credo che diventerò mai una scrittrice famosa, m’interessa solo intrattenere chi mi legge.

Io ho trovato interessantissimo il personaggio di Noah, perché è molto simile a Tessa, quasi una sua versione al maschile. Il fatto che Tessa, appena arrivata al college, provi attrazione per una persona del tutto diversa da lui mi ha fatto pensare che lui rappresenti la “vecchia” Tessa da cui la protagonista deve staccarsi. È così?
Sì, è davvero così che ho immaginato il ruolo del personaggio di Noah: l’amore che Tessa prova per lui è legato alla famiglia, alla madre che la vedrebbe già fidanzata con lui, ma nel momento in cui lei si ritrova libera dall’influenza materna decide di andare nella direzione contraria a quella suggerita. Non molti lettori lo apprezzano, ma a me Noah piace moltissimo, è il bravo ragazzo dalla vita tranquilla.

Tessa all’inizio è una pianificatrice ossessiva, però appare anche molto ingenua di fronte ai cambiamenti. Questo in fondo è strano, perché è una grande lettrice, molto curiosa, e non è più una bambina. Quanto di se stessa a quell’età ha messo nell’apparente conflitto del personaggio?
Io sono cresciuta in una maniera molto diversa, direi piuttosto in fretta, ma non è così per tutti. Tante persone non sanno esattamente cosa significhi vivere un’esperienza nuova e diversa e non vanno a fondo della loro curiosità, per imparare e conoscere cose nuove. Posso capire che Tessa risulti contraddittoria, ma nel mondo ci sono tante persone come lei.

Tutti i personaggi sono di fantasia, oppure si è ispirata anche a qualche persona reale, magari un po’ anche a se stessa?
Di solito traggo ispirazione da altri personaggi di finzione. Tessa rappresenta quello che ognuna di noi è a quell’età. Sembra la tipica “brava ragazza” ma in realtà è immatura, dice bugie, non è quindi del tutto innocente.

Hardin rappresenta tutti i protagonisti tenebrosi delle storie che io amo, che ho letto o che ho visto in tv, come Heathcliff di Cime tempestose o Darcy di Orgoglio e pregiudizio, oppure Damon de Il diario del vampiro di Lisa J. Smith.

Lei dice di essersi ispirata a Harry Siles degli One Direction, ma a quale delle differenti versioni del personaggio che abbiamo conosciuto?
L’ispirazione l’ho avuta andando a vedere tutto ciò che i fan mettono in rete a proposito dei loro idoli, come quei siti dove si divertono a modificare l’aspetto delle celebrità cambiando loro capelli, occhi, abiti, aggiungendo o togliendo tatuaggi, ecc., creando quindi un universo alternativo, diverso dalla realtà. Hardin ha cose diverse da Harry Siles, soprattutto una personalità differente: è stato un modo per giocare col personaggio.

Lei è stata appunto criticata per aver in qualche modo “profanato” l’immagine di Harry Stiles. Come ha reagito alle critiche mentre s’impegnava a scrivere il suo libro?
È facile ignorare queste critiche perché sono spesso ridicole. Quando inizi ad avere successo tutti se la prendono con te, anche se all’inizio ti adoravano, poi passano facilmente a odiarti. Ormai so che molti mi criticherebbero anche se postassi in rete la foto di un gatto, perciò non mi preoccupo. Chi legge il mio libro capisce subito che non sto parlando del vero Harry Siles, che fa una vita completamente diversa dal mio personaggio.

Che effetto le fa trovarsi catapultata all’improvviso nel mondo del successo, tra fan, fotografi e tutto il resto?
È successo tutto talmente in fretta ed è tutto così nuovo che non ho ancora avuto il tempo di metabolizzare quello che mi sta succedendo. Posso dire che è una sensazione straordinaria, che mi piace tantissimo, ma non ho ancora capito quali siano le grosse differenze tra adesso e prima. Forse non ce ne sono poi così tante, perché io mi sento un po’ una delle mie fan, una di quelle che condividevano con me la passione per gli One Direction e le storie su Wattpad.

Wattpad è una piattaforma di interazione e scambio tra autori e lettori. Nel suo caso, quanto sono stati importanti i commenti e i suggerimenti ricevuti dai lettori che la seguivano?
Può sorprendere, ma in realtà su Wattpad non si ricevono veri contributi: di solito quelli che seguono una storia scrivono solo se un capitolo piace o non piace, a meno che non sia l’autore stesso a chiedere in modo esplicito a chi lo segue che scelte fare in certi punti della storia. Per quanto mi riguarda, io mi sono basata sulle mie emozioni, perché i suggerimenti che ho ricevuto sono stati spesso battute un po’ sciocche, oppure mi hanno spinto a cambiare direzione, scrivendo l’opposto di quello che i lettori si sarebbero aspettati.

È stato difficile convertire tutti i capitoli inseriti su Wattpad in un’opera organica e pubblicabile?
All’inizio temevo che l’editor si sarebbe messo a cambiare tutto, ma per fortuna questo non è accaduto. Mi ha fatto lavorare tantissimo, perché quando scrivi su Wattpad non ti rendi troppo conto di quello che fai, perché devi continuare a portare avanti la storia. Il lavoro con l’editor mi ha insegnato a strutturare il libro e soprattutto a essere in contatto con una persona sola e non con le migliaia di seguaci della rete.

Quanto ha modificato della storia per la stampa?
Ci sono molte differenze, soprattutto all’inizio: ho tagliato circa il quindici per cento della versione su Wattpad. In principio non immaginavo che la storia sarebbe diventata così lunga, ma l’editor me l’ha fatta ridurre parecchio. Il finale è diverso, ho tagliato delle scene ma ce ne sono anche di nuove, e soprattutto ho sistemato molte cose in contraddizione tra loro, incongruenze di cui non ti rendi conto mentre scrivi. La versione stampata quindi risulta differente, ma siccome sono tanti i lettori di libri che non si avvicinerebbero mai a Wattpad, sono contenta di aver lasciato l’originale sulla piattaforma.

Si sta lavorando a un film tratto da After. Pensa che avrà qualche possibilità di influire sulla scelta degli attori?
Sono in contatto con la sceneggiatrice, che mi anticipa quello che le piacerebbe cambiare e chiede la mia opinione: siamo d’accordo che lei si impegna a non realizzare le idee su cui io dovessi dare un giudizio negativo. Devo dire che per ora le sue idee mi piacciono e apprezzo tutte le modifiche che ha proposto, perciò non credo che nel film ci saranno cose troppo diverse dal libro. Mi fido della sceneggiatrice e apprezzo molto la sua sensibilità.

Non ha un po’ paura di vedere il film?
No, sono molto emozionata all’idea, e questo è più forte delle mie paure: mi sento fortunata ad avere la possibilità di lavorare a questo film, che uscirà per la Paramount.


Ebbene si, tante domande ancora da fare e moltissime cose da dire ma già solo sapere che ci sarà un Film, potremmo stare qui a parlare per ore! Anna comunque ha già dichiarato alcuni degli Attori che interpreteranno i protagonisti della serie da Lei scritta :D

Intanto, vediamo i due protagonisti.
Indiana Evans interpreterà Tessa
Detto tra noi, Indiana  veramente una bella ragazza e ce la vedo perfettamente ad interpretare Tessa ma riuscirà a fare anche la parte della ragazza normale e non solo quella della brava Santarellina?

Daniel Sharman interpreterà Hardin
Su due piedi, direi che è un bel ragazzo e con questo sguardo, sicuramente non promette cose troppo romantiche ma.... nemmeno tutta questa trasgressione! Certo, nemmeno Harry Styles assomiglia molto all'idea che ci siamo fatte di Hardin ma stiamo parlando di un film e secondo me, bisognava osare di più. No?

Dobbiamo accantonare però la cosa per un secondo momento e tornare al cartaceo ;)


Titolo: After. Un cuore in mille pezzi
Autore: Anna Todd
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Prezzo: € 8.99 ebook
Pagine: 458
Trama: HARDIN NON HA PIÙ NULLA DA PERDERE… TRANNE LEI.

Dopo il loro incontro, niente è stato più come prima. Superato un inizio burrascoso, Tessa e Hardin sembravano sulla strada giusta per far funzionare le cose. Tessa si era ormai arresa al fatto che Hardin… è Hardin. Con il suo carattere, la sua rabbia. Ma anche simpatico, divertente, dolce – quando vuole – e dannatamente sexy. Eppure la rivelazione sulle origini della loro relazione ha lo stesso l'effetto di una bomba. Tessa è sconvolta, fuori di sé. La sua vita prima di lui era così semplice e chiara. Ora, dopo di lui, è solo… dopo. Chi è davvero Hardin? Il ragazzo di cui si è perdutamente innamorata nonostante tutto? O uno sconosciuto, un bugiardo fin dal principio? Vorrebbe allontanarsene. Ma non è così facile. Non con il ricordo delle sue braccia intorno a lei. Della sua pelle. Del suo tocco. Dei suoi baci affamati. E non è sicura di poter sopportare un'altra bugia, un'altra promessa non mantenuta. Per lui, ha messo tutta la sua vita tra parentesi – l'università, gli amici, il rapporto con sua madre, un ragazzo che l'amava sul serio, e forse anche una promettente carriera nell'editoria. Ora Tessa deve andare avanti. Con o senza di lui. Ma Hardin sa di aver commesso un errore, forse il più grande della sua vita, e non ha intenzione di arrendersi senza combattere. Saprà cambiare? Cambiare... per amore? 


2. After. Un cuore spezzato - 7 Luglio 2015
3. After We Fell
4. After Ever Happy

L'Autrice
Anna Todd è una scrittrice esordiente che trascorre le sue giornate ad Austin con suo marito, con il quale ha battuto la metà delle statistiche per essersi sposati un mese dopo il diploma. Mentre il marito si trovava in Iraq con tre schieramenti, lei ha fatto lavori insoliti: dall’addetta di make-up all’ elaborazione IRS. Anna è sempre stata un’avida lettrice e un’amante delle boy-band e delle storie d’amore. Quindi ora che ha trovato un modo per combinare le tre cose, si sta godendo la sua vita da sogno divenuto realtà.

2 commenti:

  1. Ahahah ma sai che non avevo ancora visto la foto!!! Aiutoooooo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahahahah in effetti anche io l'ho scovata dopo qualche giorno

      Elimina

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Riconoscimenti

Riconoscimenti