lunedì 20 luglio 2015

I sogni

Pochi di voi sanno che sono appena tornata da una settimana di ferie al mare. 
Viareggio per la precisione, in una casa di amici. 

Dovete sapere che solitamente non vado al mare perchè da "brava" genovese, non so nuotare. Ho una fifa blu di entrare in acqua, anche se il rumore mi calma moltissimo. 
Motivo per cui di solito vado in montagna. Questa volta no, ho tentato e mi sono anche arrischiata. 
Non solo sono entrata in acqua ma avevo deciso di portarmi solo tre libri. Incredibile, vero?

Mi capita spesso di girare per paesini e ogni volta cerco una libreria da visitare, perchè anche se i libri sono uguali, la magia cambia. Anche questa volta mi sono messa in cerca e ne ho trovate ben cinque ma solo una aveva catturato il mio amore.


Colori semplici, linee intriganti e non troppi titoli affollati nella vetrina. 
Happyplanet Books fa parte degli angolini che si trovano per caso, mentre si cammina pensando ad altro. La prima volta che ci sono passata era chiusa (ovvio, era l'una di notte!) e mi sono ripromessa di ritornarci. 

Qualche giorno dopo, armata di bicicletta, io ed il mio compagno siamo riusciti a passarci e mi è caduto un macigno sulle spalle. 
Stava chiudendo.
Angelo, il proprietario, ci ha fatto comunque entrare per guardare qualche libro e condividere con noi la voglia della scoperta. 
Mentre eravamo lì, incominciò a tirare fuori alcuni libri mai visti ma molto interessanti e all'improvviso ci siamo trovati con in mano delle scatole vuote pronti a riempirle. 
Tra una parola e l'altra, ci siamo offerti di dargli una mano. 

Tra un titolo e uno scatolone, Angelo ci ha raccontato la sua storia e la difficoltà di entrare in un giro di pese. 
La difficoltà di creare un circolo di amanti della lettura, di entrare in sintonia con il posto e di uscire dall'etichetta del "forestiero". 
Dopo anni passati a provarci, aveva deciso all'improvviso di tornare a casa sua, anche se qualche amico era dispiaciuto. Dopo tanta delusione, era pronto a salvare il salvabile. 

Aveva gli occhi tristi, movimenti continui di chi vorrebbe essere altrove. 
Come dargli torto? Sentiamo tutti delle difficoltà delle persone che vorrebbero donare qualcosa agli altri ma non reggono per molto. Questa volta però "lo scacco matto" arriva da noi, dalla gente che sembra felice di rimanere nella sua routine e che gli vai bene solo fino al momento in cui non smuovi le acque. 

Siamo rimasti con lui quattro ore, abbiamo parlato molto e abbiamo scoperto che viviamo vicini. Abbiamo condiviso un momento importante con lui e ne sono stata molto onorata. 

Sono uscita da quel negozio con una tristezza infinita e ci penso ancora adesso. Per quanto lui dica di essersi tolto un peso, alla fine della fiera stava chiudendo per l'ultima volta la sua Libreria. 

2 commenti:

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Ambassador

Ambassador

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *