giovedì 31 dicembre 2015

Mezza Tazza... la sorte della Pagina 69 #16

Che libro passerà tra le mie mani oggi? History crime. Crimini senza tempo a cura di F. Forte

"[...] Dopo aver fatto all'amore, Fulvio si era sentito così soddisfatto che era all'istante in un sonno profondo. Quando avvertì i colpi alla porta aprì gli occhi di scatto. Si guardò attorno confuso, poi comprese che le prospettive gli sembravano sbagliate perchè si trovava ancora sdraiato sul pavimento.
<Chi diavolo è?> mugugnò Mariana a occhi chiusi, stringendosi contro di lui. Aveva trascinato la coperta giù dal letto, e vi si era rannicchiata sotto coprendosi fino alle orecchie.
<Vado io> disse Fulvio alzandosi. Cercò la camicia e le calzebraghe, e se le infilò mentre riprendevano a bussare con insistenza. 
<Arrivo> disse facendo scorrere il catenaccio della porta. <Si può sapere che c'è?> Aprì l'scio con cautela, ricordandosi troppo tardi di essere disarmato. Un armigero lo fissò dalla cornice della porta. Indossava il giustacuore della guarnigione e portava al fianco una pesante chiavonesca. [...]"

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)