venerdì 1 luglio 2016

Anteprima

“La leggi, ridendo, e vorresti fare del tuo meglio per proteggere i suoi personaggi da tutto tranne che dalla loro realtà.”
New York Times

“Come un buon vino invecchiato. Sarà il rosso della copertina, sarà il gusto intenso che regala lasciandolo decantare, sarà la sua potenza rievocativa, sarà anche il lieve torpore che procura se si eccede nella quantità. Fatto sta che leggere Pomfret Towers somiglia tanto all’esperienza di degustare un Barbaresco o un Chianti d’annata…”
Marco Ostoni, Il Corriere della Sera

“Una commedia di costume che narra il weekend di un eccentrico gruppo di persone chiuse in una residenza di campagna. Ingredienti: humour inglese nella sua espressione più pura, dolce vita e personaggi bizzarri.”
Francesca Reboli, Vogue.it

 “Fantastico romanzo che racconta di alcune famiglie inglesi nobili e non. Tutto sul filo di un sottilissimo, e per questo meraviglioso, humour britannico.”
Lavinia Capritti, Oggi



Titolo: Prima di pranzo
Autore: Angela Thirkell
Pagine: 304
Prezzo: € 17.50
Uscita: 7 Luglio
Trama: Scritto nel 1939 (l’anno successivo a Pomfret Towers), Prima di pranzo continua con sorprendente leggerezza e umorismo a immergerci nel mondo della campagna inglese tra le due guerre.
I Middleton – lui architetto che vorrebbe trasformarsi in gentiluomo di campagna, lei più giovane e vivace – ricevono per l’estate la visita della sorella vedova di lui accompagnata dai suoi figli, Denis e Daphne, ragazzi di vent’anni. Il romanzo si svolge attorno a fraintese storie d’amore, la minaccia di un industriale di costruire un garage su un tratto di campagna, e a diversi personaggi minori, tutti descritti con esilarante precisione. Di Thirkell si è detto che era un genio del quotidiano ed effettivamente sembra che la trama sia costruita su personaggi in perenne movimento tra pranzi, passeggiate e feste campagnole. Con gentilezza ma implacabile ironia l’autrice descrive la matriarca impicciona e insopportabile, il maggiordomo che tutto vorrebbe controllare e organizzare, il duca reso confuso da una sordità non rivelata.
E conclude il romanzo con un fuoco di artificio di storie d’amore che vanno a concludersi, non tutte necessariamente nel modo che il lettore aveva previsto.


Angela Thirkell è oggi relativamente sconosciuta, non è certo familiare per i lettori come lo sono Trollope, Nancy Mitford o Barbara Pym, ma in vita i suoi libri furono dei best seller.
Vissuta tra il 1890 e il 1961, donna inquieta, cominciò a scrivere mentre viveva in Australia con il secondo marito per ragioni economiche: articoli, racconti, pezzi per la radio. Nel 1929 abbandonò il marito (“Senza mariti la vita è più semplice” disse qualche anno dopo), tornò in Inghilterra e là si diede compiutamente alla narrativa, scrivendo romanzi ambientati nel Barsetshire, la contea inventata da Trollope quasi cento anni prima.
Di Angela Thirkell astoria ha pubblicato Fragole selvatiche (2014) e Pomfret Towers (2015).

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)