mercoledì 23 novembre 2016

2ª Tappa Blogtour "Contaminati" di Erica Gatti e Sofia Guevara | Playlist e Aneddoti



Titolo: Contaminati
Autore:  Erica Gatti e Sofia Guevara
Pagine: 392
Prezzo: € 9.90
Trama: Sono passati dodici anni da quando Adela, Queen, Evan e Viper sono stati sequestrati da uno psicopatico, rinchiusi in una grande casa nelle campagne russe e infine liberati – unici sopravvissuti tra i tanti bambini scomparsi – da un’ardita operazione di polizia. Non ricordano nulla di quei mesi atroci ma ciascuno porta impresso nella mente un trauma, che ha fatto di loro ciò che sono: quattro giovani dotati di capacità inquietanti, ognuno a modo suo un «esperimento riuscito». Ora il loro carnefice è evaso di prigione, deciso a perseguitarli ma anche – pare – a rivelare i suoi segreti. Messi al sicuro in una casa controllata dalla polizia, i quattro stringono un patto insidioso: si conoscono appena, non si piacciono granché, ma scapperanno insieme alla ricerca dell’uomo che ha segnato il loro passato. E che li sta aspettando.

Per le strade di San Pietroburgo e nelle vaste nebbie della Russia, nella loro corsa a ostacoli Adela, Queen, Evan e Viper scavalcano assassini e poliziotti, spacciatori e traditori, per tacere delle loro stesse ombre, forse le più mortali di tutte. Chi incalza chi, in questo gioco di inseguimenti e inganni? Il loro obiettivo è scoprire la verità, consumare una vendetta, o porre fine una volta per tutte alla loro vita ormai «contaminata»? Quattro eroi sbagliati danno vita a un thriller capace di unire avventura e atmosfera, ritmo forsennato e scavo psicologico. Ricordandoci che la prova finale, in cui saremo soli di fronte a ciò che siamo diventati, attende tutti noi.


Come potete vedere direttamente dal titolo del post, oggi sono qui a proporvi un nuovo video. 
Cosa farò questa volta? 
Ho avuto il piacere di conoscere le due scrittrici e visto che non potevo non approfittarne, ho chiesto loro quali canzoni potessero abbinarsi bene al loro libro (e perchè) e soprattutto, se avessero degli aneddoti da raccontarci (io li trovo meravigliosi! La turbognocca mi mancava ahahahahahah)
Qui sotto potrete quindi trovare queste cose e anche un piccolo estratto della pagina 69 (che come sapete, ormai è la pagina che uso per capire se un libro mi potrebbe piacere o meno!).

Prima di iniziare, voglio lasciarvi anche due informazioni per vincere la copia di questo libro (perchè oh, voi non lo trovate interessante??)

Diventare fan della pagina Centauria Libri;
Commentare tutte le tappe del blog tour
Compilare il modulo Rafflecopter che troverete alla fine

Pronti? 

Playlist

Erica: 
How soon is now?, The Smiths.

Ascoltavo questa canzone mentre pensavo al background del nostro serial killer e l'ho sempre utilizzata mentre parlavo di lui: rende benissimo una psicologia contorta. How can you say I go about things the wrong way?

Snuff, Slipknot.

Ogni verso di questa canzone per me racconta Evan, Queen, Viper e Adela. In particolare, mi è sempre rimasto impresso un verso per Queen: Angels lie to keep control. 
Inoltre rappresenta bene l'involuzione di Evan.

Sofia:
Hurricane – Halsey

Di Halsey andrebbe bene qualsiasi cosa, è fantastica. Questa canzone, in particolare, mi ricordava i quattro protagonisti nel loro girovagare lungo la Russia. 
"And there's a storm you're starting now"
"I'm a hurricane"

Mad Hatter - Melanie Martinez

Ci sono scene di follia pura, nel romanzo. Questa canzone è stata la colonna sonora di ognuna di esse...almeno di quelle che ho scritto io. Non mi stancherei mai di ascoltarla.
"You can be Alice, I'll be the mad hatter"

Entrambe:
A little braver - New Empire

Questa canzone è perfetta, ed entrambe ce ne siamo innamorate all'istante. Nel romanzo i quattro protagonisti vivono momenti difficili, e abbiamo ritrovato nelle parole della canzone quello che loro potrebbero ripetersi per non mollare.
"When it gets hard 
I get a little stronger now
I get a little braver now"


Aneddoti
Erica:
Dopo aver deciso di evitare di toccare il Palazzo Lubianka, sede dell'ex KGB, trovai informazioni sui documenti federali tenuti all'interno dell'Archivio di Stato della Federazione Russa a Mosca. Volendo essere più precisa possibile, cominciai a cercare informazioni sugli orari di apertura, i piani accessibili al pubblico, le sale di lettura e consultazione, la planimetria dell'edificio... alcune cose erano impossibili da trovare, quindi mi armai di pazienza e traduttori e feci ricerche tentando col cirillico - ed ebbi successo. Valeria, la nostra editor, mi disse scherzando che sarei finita ricercata dall'FSB se avessi continuato. Pochi giorni dopo mi arrivò una mail: un IP proveniente da Tomsk (Russia) aveva hackerato il mio account Google. Stiamo tutti aspettando che mi vengano a prendere. 

Sofia: 
Molto bello è stato il rapporto venutosi a creare fra noi e l'editor, Valeria Gallio. Sono usciti degli hastag che ben fanno trasparire la follia: #Queenlaturbognocca, #MaiunagioiaEvan, #TranneAdela, #ViperTapino e #pelatinoseicarino (in onore della copertina).


Estratto
Ora, da quella prospettiva, con il debole scintillio della luna a illuminarla, aveva un che di tetro, o forse era colpa del corpo accasciato di fronte alla porta, in una posa innaturale. Un colpo alla testa, notai grazie alla luce che proveniva dall'interno dell’abitazione. Aveva ancora gli occhi aperti: Viper, tremante, glieli chiuse mentre guardava verso l’auto parcheggiata.
Era grossa, scura, uguale a quella che mi aveva portato via di casa quel pomeriggio.
Ed ecco perché la portiera era aperta: un corpo la teneva così. Un’agente donna, corpulenta. E morta.
«Non ha nemmeno avuto il tempo di uscire» sussurrò Adela. Aveva una voce fredda, come se l’odore di sangue non le pizzicasse realmente le narici.
Io rimasi lì, a guardare l’esterno di quello che per anni era stato il mio paradiso. Strinsi forte gli occhi, cercando di fermare la nausea che stava risalendo dal mio stomaco. Pensai a com'era stato bello abitare lì, tentando di convincermi che quella sera non fosse reale. Che quelle persone non fossero veramente morte, lì sulla soglia di casa.
Entrammo, senza che nessuno proferisse un’altra parola, senza che nessuno concedesse un altro sguardo a quel tetro spettacolo.
Era una bellissima villa, l’avevo sempre adorata: dall'entrata si vedeva una lunga scalinata a chiocciola che portava al piano superiore, a sinistra c’erano la cucina e la lavanderia, a destra invece uno studio e il salotto.
E fu lì che avemmo la conferma dei nostri peggiori timori, quelli che nessuno di noi aveva avuto il coraggio di pronunciare ad alta voce da quando eravamo usciti da quella macchina. Perché proprio nel salotto iniziava lo spettacolo organizzato da chi ci aspettava. Non poteva essere altrimenti, ce ne rendemmo conto tutti, guardando ciò che ci attendeva.
Un corpo solo. 
Un solo stupidissimo corpo. Anzi mezzo. Mancava il busto.


12 commenti:

  1. Ok l'estratto è raccapricciante :-D in senso positivo però :-D
    Le canzoni non le conoscevo e adesso le ascolterò ;-)
    Carini gli aneddoti, in particolar modo il primo :-D mi ha fatto morire dal ridere :-D
    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    Seguo il blog come Rosy Palazzo e ho piacizzato la pagina richiesta ;-)
    Grazie mille per l'opportunità ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio la mail:
      rosy.palazzo1612@gmail.com

      Elimina
  2. bella tappa! il libro mi ispira molto, ha una bella trama, bella copertina e un prezzo contenuto!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  3. Meravigliosi gli aneddoti! 😂 Delle canzoni della playlist conosco sicuramente la prima, le altre non so.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  4. Già dall'estratto si capisce che sarà un libro da brividi! Le canzoni non le conosco ma andrò ad ascoltarle!
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  5. Gli aneddoti sono bellissimi!! :')
    Per quanto riguarda la playlist, non sono un amante di musica, però quando leggerò il romanzo ascolterò queste canzoni per immergermi ancor di più nell'atmosfera ^-^
    Email: marco.smeraldi8@gmail.com
    Seguo il tuo blog come: Marco Smeraldi
    Facebook: Marco Smeraldi

    RispondiElimina
  6. Adoro le playlist ma le adoro ancora di più quando chi le fa spiega anche perché ha scelto proprio quella canzone. In particolare, di questa playlist, conosco solo Hurricane che adoro (e quoto Sofia! Halsey e le sue canzoni sono fantastiche) mentre Melanie Martinez la conoscevo solo di nome ma non ho mai ascoltato una sua canzone, direi che questa è una buona occasione per farlo! Molto carini gli aneddoti, quello di Erica è fantastico xD L'estratto invece è inquietante ma anche estremamente intrigante, sono sempre più curiosa!
    (Non so se serve ma la mia email è doryang10@hotmail.com)

    RispondiElimina
  7. Stupefacente l'annedoti..coi russi non si scherza neanche al giorno d'oggi:-)
    Bellissimo sia l'estratto che le canzoni che non conoscevo.ovviamente..data l'età..la mia :-)))))l'ultima è proprio bella!
    bebatag@gmail.com

    RispondiElimina
  8. Bella playlist - non conoscevo solo le ultime due.
    Che poi, tanto per rimanere in tema di cirillico, se ricordate le t.A.T.u. (di nazionalità russa) loro avevano fatto una cover di How Soon Is Now.
    Il secondo aneddoto mi ha fatta davvero ridere, ma il primo mi ha lasciata sul serio a bocca aperta.
    E vogliamo forse parlare del punto in cui si ferma l'estratto? O_O
    Email: lonely_dreamer@hotmail.it

    RispondiElimina
  9. le canzoni non le conoscevo
    gli annedotti sono troppo forti
    grazie
    Marianna Di Lorenzo
    dilorenzomarianna07@gmail.com

    RispondiElimina
  10. Non conosco queste canzoni, ma ascoltandole mi piacciono molto *_* l' estratto molto bello :-)

    RispondiElimina
  11. Wow che estratto...
    Praticamente non conosco quasi nessuna canzone, ma adoro Halsey!
    L'aneddoto di Erica è pazzesco XD

    RispondiElimina

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Ambassador

Ambassador

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *