mercoledì 8 marzo 2017

Nascosti dalle email #3

Buonsalve a tutti!
Come potete vedere dal titolo, oggi vi ripropongo la terza puntata di “Nascosti dalle email”. Sono felice di poter proseguire in questo progetto!
Per chi approdasse qui per la prima volta, vi spiego in breve di cosa si tratta.

Spesso noi blogger vi proponiamo le interviste degli Autori che gentilmente si prestano alle nostre domande un po' ripetitive. Oppure, vi presentiamo nuovi Blogger che devono rispondere a delle domande bislacche create apposta per farli conoscere ma anche per ridere un po'.
Insomma, in un modo o nell'altro, vi parliamo sempre di persone che o scrivono libri o che parlano di libri.
Io però, voglio intervistare tutte quelle persone che invece fanno da tramite tra noi e gli scrittori. In pratica, in questo angolino vi presenterò gli addetti agli uffici stampa (e non solo) e tutte le personcine che gestiscono i vari social per una Casa Editrice.

Oggi, continuiamo leggendo le risposte di Manuela Paglia, una splendida donna che lavora per la Multiplayer Edizioni.


- Grazie per essere qui con noi. Partiamo da qualcosa di semplice.
Da quanto tempo fai questo lavoro? 
7 anni 

- Quanto è complesso gestire tutti i contatti che avete tra noi Blogger ed i Giornalisti? 
 Molto ma meglio i blogger che i giornalisti 

- C’è un modo particolare con cui vengono scelti i Blogger con cui collabori?
All'inizio selezionavamo in base all'affinità con i nostri libri. Ora generalmente sono loro che si rivolgono a noi perché trovano interessante il nostro catalogo. 

- Tu parli e promuovi libri. Leggi anche quelli delle altre Case Editrici? 
Certo! 

- Domanda spinosa. Cosa ne pensi delle persone che rivendono i libri che hanno ricevuto in regalo o che hanno vinto grazie ad un giveaway?
Parto dal principio che tutti possono fare quello che vogliono; mi crea un po’ di dispiacere generalmente, ma penso sempre che quei soldi possano servire a comprare altri libri, sono ottimista! 

- Meglio avere un libro digitale o cartaceo? 
Cartaceo sempre 

- Parli spesso di libri quando non lavori? 
Sì abbastanza 

- Immagina di dover cambiare lavoro. Quale sceglieresti?
Responsabile comunicazione di una grande azienda di vini o del settore alimentare. 

- Il libro più bello che hai letto nel 2016 e che consiglieresti ad un lettore “forte”
Sono scontata, ma La Ragazza Del Treno mi è piaciuto parecchio a pari merito di Un Dio In Rovina, che mi ha commosso. 

- Una cosa che vorresti cambiare nel mondo dell’editoria italiana?
Ehm…Molte cose. Più di tutti il sistema distributivo, la mentalità delle grandi catene librarie e dei librai indipendenti. Vorrei si sedessero ad un tavolo per condividere idee e buoni propositi! 

- Raccontaci un aneddoto divertente che ti è successo sul lavoro
È successo un paio di volte di avere sbagliato un nome durante un appuntamento … 

- Quali sono i tuoi Hobby?
Nuoto per smaltire quello che cucino! 

- Il tuo proposito per il futuro?
Lavorare per la promozione di un libro che riesca ad entrare nei cuori e nelle librerie di una moltitudine di lettori senza la spinta di un film; che diventi insomma un best seller grazie al passa parola dei lettori, senza troppa pubblicità. 


Se avete voglia di scoprire le risposte di Giulia Manzetti (che lavora alla Garzanti), potete trovare QUI il primo post. Invece, se avete voglia di scoprire qualcosa di più su Maddalena Contini (Responsabile Digital Marketing Edizioni Piemme, Mondadori Ragazzi, Sperling&Kupfer, Frassinelli), potete trovare il secondo post QUI
Vi aspetto il prossimo mese e nel frattempo, buone letture!

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)