lunedì 23 ottobre 2017

No_Isteria #2

Mangiare cioccolato
C’è poco da fare, sono una golosa per natura! 
Vivrei di tiramisù e cioccolata praticamente sempre MA, so anche io che non è una cosa da fare. Chiariamoci, non sono una salutista, però eccedere in qualsiasi cosa non porta mai a dei benefici. 
Da due anni ho scoperto di amare in maniera particolare il cioccolato “fondente” (lo metto tra le virgolette perché io mi riferisco a quello al 49% che dai, non è veramente fondente….!) della lindt e nel mio cassettino in ufficio, ho sempre ⅘ barrette. 

Sempre per quello che ho accennato prima, ho dovuto darmi una regolata (anche per una questione fisica) sull'assunzione del cioccolato e adesso, ammetto che prendo quel momento come uno stacco personale, una coccola per me stessa. 
Mi godo i miei due quadrottini freddi (la stecca va rigorosamente nel frigo una volta aperta) spaparanzata sulla sedia, ad occhi chiusi. 
In quei momenti potrebbero arrivare pure gli Alieni ma io non rinuncio mai a quel momento. Anche perché poi, sarei intrattabile ahahahahahahah

NB - Ammetto che comunque, per quanto io sia golosa, non amo in maniera particolare leggere libri dove Leo/Lui è un pasticcere… Non solo non la amo come fantasia ma, non riesco a trovarli simpatici!

1 commento:

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)