lunedì 29 ottobre 2012

Sparlando di...... #6 (il ritorno)

Pulcini miei, come avete passato il w.e.?
Adesso siete pronti per una nuova puntata?! :D

 "Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di 21 anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest’uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita ad uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest’uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall’ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili…"

Sparliamo un pò...  Dopo una ricca colazione, ecco che la nostra Anastasia torna a casa dove la sua amica, dopo una notte passata con il fratello di Christian, sta svolazzando felice a mezz’aria tra nuvole rosa e cuoricini.
Ovviamente, dopo che la tua amica ha vomitato l’anima sul marciapiede, la prima cosa che ti viene in mente di chiedere ovviamente è…”allora, l’avete fatto?”
Cheee?? Si vede che hanno abolito “come stai?” dai vocabolari…

Comunque, idiozie a parte, è una serata speciale per Anastasia, finalmente andrà a Seattle a casa del suo Christian! Inutile dire che non vede l’ora di scoprire cosa nasconde il misterioso Signor Grey!
Apparentemente sembra che sia solo la perfezione fatta persona, ha il brevetto da pilota, suona il pianoforte, adora la musica classica, ha una casa da sogno, eccetera eccetera eccetera…

Ma, ad un certo punto, lui menziona certi “documenti da firmare” prima di fare qualsiasi cosa. Non so voi, ma trovo la cosa inquietante. Ed è ancora più inquietante il fatto che Anastasia firmi quei documenti senza leggere una sola riga e totalmente in preda degli ormoni
E poi, quando salta fuori la sua “stanza dei giochi”, meno male che ci pensa Anastasia a dare quel tocco di innocenza al paragrafo con la sua esilarante domanda: “vuoi giocare con la Xbox?”

Comincio ad affezionarmi a questa ragazza XD
Veronica

2 commenti:

  1. io sono sincera la storia dietro a Grey mi è piaciuta, poi mi facevo le risate per certe parti impensabili XD

    RispondiElimina

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)