lunedì 10 dicembre 2012

Sparlando di...... #13 (il ritorno)

Buon lunedì Pulcini ^^


 "Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di 21 anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest’uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita ad uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest’uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall’ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili…"

Sparliamo un pò... Dubbi, dubbi, dubbi…Anastasia ne è sopraffatta: accettare o non accettare? Sono disposta a fare la sottomessa? Siamo sicuri che sia davvero questo quello che voglio? Potrò portarlo al bowling con i miei amici?
Tutte queste domande le ronzano in testa per l’intera durata del capitolo, mentre si prepara per la sua cena con Christian; mentre guida il suo maggiolino Wanda (sì, Wanda…) verso l’hotel dove lui alloggia; durante tutta la serata.
Anastasia è tornata l’adolescente piena di paturnie dei primi capitoli, quando stavamo tutti per morire di noia ascoltando i suoi pensieri su Christian.

Per di più, lui fa solo finta di assecondare le sue richieste di chiarimenti; quello che vorrebbe in realtà, è che lei accettasse senza riserve l’accordo. Per fare questo usa la sua arma più potente: il fascino che sa di possedere e che sa irresistibile per Anastasia.

Ma ad un tratto…la nebbia si dirada nella bella testolina di Anastasia e lei riesce finalmente a segnare un paio di punti a suo favore non solo resistendo all’impulso di cedere e di saltare addosso a Christian, ma anche dicendo chiaramente: “tu usi il sesso come un’arma, non è corretto!”
La risposta di Christian è molto deludente: “non conosco altro modo”…possibile?? L’affascinante Mr. Grey non ha altre armi? O forse è solo un trucco per muovere a compassione Anastasia?

Sicuramente lei rimane toccata dalle sue parole e, non appena ritorna verso casa, scoppia in un pianto dirotto.
Io continuo a fare il tifo per Josè…
Veronica

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)