martedì 24 febbraio 2015

Parliamo di... #7

Il tempo va e passano le ore.... 
Buongiorno Pulcini! 

Siamo all'ultimo martedì del mese, tra poco dovrò fare nuovamente i conti con le sfide delle letture ma anche questa settimana, prima di tutto voglio presentarvi una scrittrice. 

Ursula K. Le Guin

Biografia
Ursula Kroeber Le Guin è figlia di Alfred Kroeber, un'autorità nel campo dell'antropologia, e di Theodora Kroeber, anch'essa scrittrice, che ebbe una notevole influenza nella formazione delle sue opere. Ursula crebbe nella sua città natale presso la Napa Valley e fu subito una precoce scrittrice e appassionata di letteratura fantascientifica. Scrisse la sua prima storia all'età di nove anni e l'anno seguente inviò il suo primo racconto alla rivista Amazing Stories, che venne respinto.

Alla fine degli anni quaranta studiò letteratura alla Columbia University e si laureò in storia della letteratura francese e del Rinascimento italiano. Dopodiché si trasferì a Parigi, dove conobbe l'uomo che sarebbe divenuto suo marito, Charles A. Le Guin. Si sposarono nel 1953.

Nel 1962 pubblicò il suo primo racconto fantasy, Aprile a Parigi, e ricominciò a scrivere racconti di fantascienza. Il suo primo racconto di fantascienza apparve su Amazing Stories solo nel 1964, ma fu con il 1969 che arrivò la notorietà. In quell'anno vinse infatti i premi Hugo e Nebula per il romanzo La mano sinistra delle tenebre. In seguito vinse nuovamente gli stessi premi con il romanzo del 1974 I reietti dell'altro pianeta.

Vive con il marito e tre figli a Portland, nell'Oregon. Si autodefinisce anarchica e femminista, ed è una dei rari esponenti della letteratura utopica moderna.

Tecnica
La Le Guin è nota per la sua abilità nel creare mondi estremamente credibili popolati da personaggi molto ben caratterizzati a livello emotivo (senza distinzioni nel caso si tratti di esseri tecnicamente non 'umani'). I suoi libri fantasy (vedi sotto il Ciclo di Earthsea) sono molto più incentrati sulla condizione umana rispetto ai lavori di altri autori dello stesso genere come J.R.R. Tolkien.

Adattamenti cinematografici
Nei primi anni ottanta, il regista Hayao Miyazaki chiese alla Le Guin il permesso di creare un adattamento cinematografico in forma di cartone animato del ciclo di Earthsea. Tuttavia, la Le Guin, che non conosceva il lavoro del regista e in generale il mondo dei cartoni animati, decise di rifiutare. Molti anni più tardi, dopo aver visto Il mio vicino Totoro, riconsiderò la sua decisione: il terzo e quarto libro del ciclo di Earthsea vennero usati per il film di animazione I racconti di Terramare del 2005. Il film, tuttavia, venne girato dal figlio di Hayao, Goro Miyazaki, e la Le Guin non ne fu soddisfatta.

Nel 2004 fu prodotta da SciFi channel una miniserie per la TV dal titolo Earthsea. Anche in questo caso l'opera derivata dal ciclo di Earthsea non fu apprezzata dalla Le Guin.

Romanzi:
Ciclo di Earthsea:
Il mago (o Il mago di Earthsea)
Le tombe di Atuan
Il signore dei draghi (o La spiaggia più lontana)
L'isola del drago
I venti di Earthsea

Ciclo dell'Ecumene:
Il mondo di Rocannon
Il pianeta dell'esilio
Città delle illusioni
La mano sinistra delle tenebre
I reietti dell'altro pianeta (o Quelli di Anarres)
Il mondo della foresta
La salvezza di Aka

Ciclo Annals of the Western Shore:
I doni
Voices
Powers

La falce dei cieli
Malafrena
La soglia
L'occhio dell'airone
Sempre la valle
Lavinia
I dodici punti cardinali
Orsinian Tales
La rosa dei venti ( o Il diario della rosa)
Buffalo Gals, and Other Animal Presences
La vita del mare: cronache di Klatsand
A Fisherman of the Inland Sea
Il giorno del perdono
Unlocking the Air and Other Stories
The Birthday of the World
Su altri piani
Agata e la pietra nera
Leese Webster
Il 931º giro del mondo
A Visit from Dr. Katz
Fire and Stone
Fish Soup
A Ride on the Red Mare's Back
Tom Mouse
Paradisi perduti
Gattivolanti
Il ritorno dei gatti volanti

Potete seguirla sul suo Sito.

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)