giovedì 5 febbraio 2015

We talk together #8

Buongiorno! Settimana scorsa abbiamo visto  il libro di Chiara, Solstice. Oggi invece faremo un pò di chiacchere direttamente con lei, pronti?


Ciao Chiara, grazie per essere qui con noi.
Partiamo con una classica domanda. Parlaci di te. Oltre ad essere una scrittrice, cosa fai nel resto del tempo? Passioni? Sogni? Insomma, svelaci qualcosa! :)
Ciao Red Kedi e ciao alle tue lettrici e lettori. Grazie a te per avermi invitato sul tuo blog!
Diciamo che il tempo libero è quello che dedico a Solstice. Lavoro in un'agenzia di comunicazione e il tempo per la scrittura purtroppo è molto limitato. Sebbene non sia tutta colpa del lavoro! Famiglia, amici, teatro, cinema, mostre ... Vorrei riuscire a fare tutto, ma spesso è impossibile!
Al momento il cosiddetto sogno nel cassetto è quello di vedere Solstice in formato cartaceo, ma credo sia un desiderio abbastanza diffuso tra coloro che hanno dovuto optare per l'autopubblicazione. Nonostante sia un'occasione eccezionale e un modo per far venire alla luce tutti quei libri scritti e mai pubblicati ... La carta è sempre la carta:-)

Ovviamente la voglia di vederlo in un formato classico è sempre grande. Credo che sia sopratutto perchè ti da l'idea di aver veramente scritto un libro, vero? Mettendo in commercio il digitale, non hai paura della pirateria?
Un po', non avendo un editore che mi copre le spalle mi sento molto più esposta. Ho cercato di tutelarmi depositando i diritti, senza contare che le stesse piattaforme on line che commerciano libri in formato digitale mettono in pratica forme di tutela e antipirateria.
I libri viaggiano, è normale. Vengono prestati dalle biblioteche, da amici, parenti ... Diciamo che sul web viaggiano molto di più e molto più velocemente!

Ti sento molto "filosofica". Il che penso sia un bene, ci sono molti scrittori che si fanno venire il fegato grosso per questa cosa.... ti è già capitato di ricevere un commento negativo al tuo lavoro? Cosa ne pensi delle recensioni veloci da una stellina?
Alcune cose sfuggono al nostro controllo, che ci piaccia o no:-), e perderci il sonno non serve a niente. L'importante è non agire da sprovveduti, se hai fatto tutto il possibile per tutelare il tuo lavoro ... Non rimane che contare sulla buona sorte!
Al momento non ho ancora ricevuto critiche negative - per fortuna - al massimo la segnalazione di qualche refuso e consigli costruttivi, sempre ben accetti!
Mi rendo perfettamente conto che Solstice non potrà piacere a tutti. Intanto perchè appartiene a un genere, il fantasy, che non tutti amano e poi perchè, in linea generale, se piacesse proprio a tutti quanti ci sarebbe qualcosa che non va:-)

Il mondo è bello perchè vario, giusto? 
Raccontaci com'è nata l'idea di Solstice. Qual'è stata l'idea o l'ispirazione scatenante :)
Esattamente, il che è una ricchezza perchè si ha la possibilità di confrontarsi con idee diverse, aspetti a cui non avremmo mai pensato. Anche di scontrarsi a volte. Serve per conoscersi meglio e per migliorarsi.
Diciamo che una buona dose di letture sul genere hanno aiutato:-) Poi la storia è arrivata. Ho iniziato tanti romanzi, senza portarli a termine, con Solstice è stato diverso. Devo ammettere che in corso d'opera la storia ha preso delle pieghe che inizialmente non avevo considerato, ma a conti fatti è stato meglio così...

Questo spirito ti fa onore. 
Il seguito di Solstice è già in lavorazione? Pensi di riprendere in mano anche altri racconti incompiuti?
Troppo buona! Il mio è soprattutto pragmatismo: senza confronto le idee si inaridiscono e poi come si riesce a trovarne di buone per scrivere?!?
Il seguito di Solstice è scritto, devo riportare le correzioni della mia "editor" personale e poi sarà pronto. Il terzo è in cantiere, ma al momento procede un po' a rilento per mancanza di tempo ...

Beh, sei comunque a buon punto! Ci sono scrittori che fanno passare molti mesi prima di finire il secondo ma tu sei direttamente alla fine, incredibile! 
Torniamo però alla domanda dei tuoi racconti mai finiti.... Quando finirai Solstice, cosa farai?
Non proprio alla fine ... Solstice è una quadrologia, perchè segue il corso delle stagioni. Diciamo che siamo a metà, più o meno:-), quindi al momento non mi sono ancora posta il problema del "dopo" Emma e Alec. I programmi a lungo termine non sono affatto il mio forte!

Oddio, perdonami l'errore! Ho letto che era una saga ma chissà perchè mi è rimasto in mente "trilogia".... 
A prescindere dal refuso però, sei comunque a buon punto. Puoi per caso svelarci già qualcosa del secondo? Oppure rimarrà un segreto fino alla fine?
Non ti preoccupare, le trilogie sono piuttosto diffuse e molti pensano che anche Solstice lo sia... E' difficile rivelare qualcosa del secondo senza rischiare spoiler del primo, ma posso anticipare che arriveranno nuovi personaggi a complicare la già movimentata vita delle sorelle Hataway, ma fortunatamente giungerà anche qualcuno che si darà da fare per dare una mano! Insomma il Solstizio è solo l'inizio ..!

Visto che siamo in tema confidenze..... rivelaci cosa vorresti far provare a tutti i lettori. Cosa vuoi trasmettere a tutti quelli che si addentreranno in questa storia?
Il fantasy è soprattutto evasione, quindi se riuscirò a farli fuggire dalla realtà per qualche ora sarebbe già molto!
Mi piacerebbe anche strappare qualche risata, perchè fanno bene alla salute e aiutano a non prendersi troppo sul serio:-)

Ti sei prefissata due cose molto belle ma passiamo al lato oscuro.... Ci sono parti della storia che poco ti convincono?
Questa è una domanda difficile, perchè dipende dai momenti e dall'umore! Diciamo che in linea generale, la maggior parte delle volte, sono soddisfatta del risultato. Forse avrei voluto dare più spazio ad alcuni personaggi, che per forza di cose e di spazio hanno sofferto un po' della centralità dei protagonisti, ma non è detto che non abbiano la loro rivincita nei prossimi libri!

Beh, giustamente non tutti possono avere il loro spazio.... cosa ne pensi dei Prequel e dei Sequel? Trovi che siano utili?
Per chi è affezionato alla saga sono un ottimo sfogo:-) Diciamo che tra i due preferisco i prequel perchè aiutano a contestualizzare e conoscere meglio i personaggi e le loro storie. Con i sequel di contro si rischia di allungare il brodo, meglio gli spin-off, che permettono di dare spazio a personaggi secondari, magari molto amati dai lettori.

Domandone finale.... ci sarebbero molte altre domande da fare ma bisogna darsi un contegno e creare curiosità nei lettori. Quindi, per finire, ti lascio spazio. Cosa vuoi dire a chi ci sta leggendo?
Leggere è un piacere, ma non solo. Salva da tante cose: paura, noia, tristezza, malinconia. Quindi continuate a leggere, perchè qualcuno che scrive ci sarà sempre. E a qualcuno che legge quelle storie bisognerà pur raccontarle.

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Ambassador

Ambassador

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *