giovedì 13 aprile 2017

Mezza Tazza... la sorte della Pagina 69 #61

Che libro passerà tra le mie mani oggi? L'estraneo di Ursula Poznanski e Arno Strobel
"La dottoressa Verena Schattauer va per la sessantina, proprio come avevo immaginato, e si oppone subito al fatto che Erik o Ela assistano alla visita. Il che me la rende subito simpatica.
Riassumerle quello che è successo la sera prima mi viene facile. Santo cielo, non è nemmeno un giorno che la mia vita è deragliata.
Sono più sincera possibile. Tralascio solo la vicenda della macchina di poco fa, questa specie di bisogno inconscio di ferirmi.
«Non c’è modo di convincerlo, e adesso anche la mia migliore amica è dalla sua parte. Eppure da me non c’è un solo oggetto che gli appartenga. Un libro, un vestito... nemmeno lo spazzolino. Ma questo lui lo ignora, entrambi lo ignorano.»
La dottoressa mi osserva con un’espressione seria. Ha preso qualche appunto, ma mi ha soprattutto ascoltata, con un’attenzione quasi palpabile.
«È come se mi trovassi davanti a una parete rossa e tutti cercassero di convincermi che è azzurra. Posso impegnarmi al massimo, ma per me resta rossa. Non vedo altri colori. So che è rossa, ma non posso dimostrarlo a nessuno.»"

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)