mercoledì 21 giugno 2017

Opinione Pubblica

Cosa ve lo dico a fare? 
Al momento mi sento una serpe e veramente, vorrei dedicatimi alla lettura di Absence ma proprio non ci riesco. 
Sapete perché? 
Suvvia, è semplice! 
Vi do un'aiutino? 
Paper Princess. 
Si! Avete capito a cosa mi riferisco? 
#TeamTwins

Venti giorni fa, sono iniziate le prime polemiche.
La cosa non mi sorprende, d'altronde, non esiste un libro perfetto e Paper Princess sicuramente non può aspirare a tale nomina. 
Perché sì, non siamo dei cretini e sappiamo che non è il libro del secolo ma, siamo persone pensanti e capiamo la differenza tra ciò che è reale e ciò che non lo è. 

Fatto sta che per venti giorni, mi sono fatta i fatti miei, facendo le mie cose nel privato e sui social. 
Parto sempre dal presupposto che tutti, possano avere la propria opinione su un libro. Io, come Blogger, posso dare un consiglio se prendere o meno un libro ma la scelta definitiva arriva dal lettore. Negli anni, mi è capitato di trovarmi in disaccordo con amici ma non ne facciamo una questione di stato. 

Con questo pensiero, ho comunque iniziato a leggere i vari commenti rimanendo però, nel mio. 
Fino a ieri. 

Sono una persona che usa spesso il sarcasmo, soprattutto quando è arrabbiata ma raramente mi vedrete insultare palesemente qualcuno e soprattutto, a prescindere dal mio stato di collera, quasi mai mi tiro indietro da una discussione comunque pacifica. 
Tra le tante cose venute fuori dai vari commenti, spiccano alcuni punti. 

- La challenge creata dalla Sperling per promuovere Paper Prince è becera 
- Noi donne, non ci siamo evolute e stiamo infangando le suffragette
- Chi ama Paper Princess ha dei problemi 
- La storia di Paper Princess è degradante
- I giovani di oggi sono facilmente influenzabili
- Fondamentalmente, siamo delle brutte persone perché non parliamo in modo diretto
- Abbiamo tempo da perdere perché non abbiamo nulla da fare

Abbiamo tanto materiale su cui parlare. 
Vi va? Io ne sono così felice che sto schiumando. 

La challenge creata dalla Sperling per promuovere Paper Prince è becera:
Questa cosa mi sfugge. 
Siamo state chiamate per promuovere i cinque fratelli Royal e quindi, in giorni prestabiliti, esponiamo le nostre ricerche ed i nostri lavori. Si tratta di pubblicità e lo facciamo divertendoci e cercando di coinvolgere i lettori. 
Google dice “Persona ignorante, chiassosa e volgare”. 
Grazie per avermi definito così. Magari lo sono veramente ma rispetto a chi l’ha detto, io mi sto divertendo in questa iniziativa. La differenza tra di noi? Io ho meno gastriti. 

Noi donne, non ci siamo evolute e stiamo infangando le suffragette:
Vogliamo veramente addentrarci in questo discorso? Si? Seri? 
Reggiseni bruciati messi al confronto con un libro. 
Se quelle donne, dovessero legge un QUALSIASI libro uscito da una qualsiasi Casa Editrice, reagirebbero tutte nello stesso modo. Non è Paper Princess a fare la differenza perché da allora, molte cose sono cambiate. Non ci capirebbero e non parlo solo per la concezione che abbiamo oggi della donna. Provate a risvegliare Poe e a fargli leggere un qualsiasi libro attuale. Secondo voi apprezzerebbe?  

Chi ama Paper Princess ha dei problemi:
Effettivamente, ho molti problemi. 
Tipo, rimanere una persona educata. 
Sono attratta dall'idea di poter condividere due uomini nello stesso momento, quindi? L’idea di due gemelli che potrei non riconoscere è tanto tremenda? Per alcuni, probabilmente è così ma non vado mica a sindacare sui gusti della gente. Anche perché parliamo di fantasie e non di realtà. 
Nella realtà, se dovessi portarmi a letto anche solo uno dei due, verrei arrestata… sono minorenni e molto più di me! Detto questo però, li “seguiamo” in base agli ormoni. Sapete cosa sono? 
Ripeto, potete non condividere il nostro tifo da strip club ma vi prego, capite la differenza tra realtà e fantasia.

La storia di Paper Princess è degradante:
Anche in questo caso, ci addentriamo in questioni particolari. Il libro è trash e ripeto, lo sappiamo.
Ci sono scene politicamente scorrette ma tenendo sempre a mente che sappiamo riconoscere la realtà dalla finzione…. Dobbiamo fare veramente i puntigliosi? 
Ok. 
Quando Ella incontra i ragazzi Royal, loro credono che lei sia l’amante del padre e quindi, la trattano come tale. D'altronde, lei faceva la spogliarellista e anche a noi risulta difficile credere che sia riuscita a rimanere vergine fino alla fine. 
Reed e Easton fanno continui doppi sensi e in una particolare scena, Reed si offre come “schiavo” al posto del padre o degli altri fratelli. È una scena assurda? Verissimo. Appunto per quello, non pretendo che ci sia qualcosa di logico nello svolgersi del tutto, anche se da un lato apprezzo che Ella li abbia perdonati. Cosa doveva fare, portare rancore a vita solo perché la credevano una facile? Il padre dei ragazzi è uno facile con le Escort… Se vivi vedendolo in un certo modo è poi difficile credere che sia cambiato. 

I Royal sono sboccati. Solo perché non avete sentito me ed il mio gruppo di amiche… dare della zoccola a qualcuno è fin troppo facile e fare allusioni sessuali lo è ancora di più. 
Avrò l’uccello perennemente in testa? 
Reed di sicuro se lo tiene in mano molto spesso. Così come tutti gli altri. Mettiamoli alla gogna, dai! 

“Ha tutto quello che una ragazza possa desiderare: il fisico da urlo, il viso stupendo che non perderà fascino con il passare degli anni, i soldi e quel qualcosa in più. Il carisma, suppongo. L’abilità di uccidere solo con lo sguardo.” 
Vi prego, fermiamoci un secondo e ammiriamo i possibili commenti che può scatenare un passaggio del genere. Mi rendo conto che il cliché dell’uomo dal fisico scolpito e frego da far paura, sia una cosa che ormai da noia ma andare a fossilizzarsi su questo dettaglio, vuol dire che stai cercando ogni scusa per parlare male di tutto. 
Mi chiedo… queste persone scelgono sempre e solo un compagno in base all'umiltà? Non si fermano ad apprezzare un modello bellissimo? Non fanno “un pensierino” al ragazzo più figo che conoscono? 
Perché si sentono toccate sul vivo da un passaggio del genere? Veramente credete che in un libro, se dovessero mettere un protagonista brutto, verrebbe apprezzato? Si, solo se questo tipo si chiama Quasimodo. 

Reed non la aggredisce mai fisicamente. 
In una delle scene, quando si offre appunto per fare da schiavo sessuale, lei ne esce viva, ancora vergine e soprattutto, vincitrice. Reed rimane nudo e legato. 

La vera aggressione, la subisce dopo, da un personaggio diverso. 
Ella viene drogata ma salvata subito dopo dai Royal. Le viene somministrata Molly, ovvero la versione più pura dell'Ecstasy o MDMA. Tale droga, eccita e nel libro, viene usata per “spiegare” cosa succede tra Reed ed Ella. La ragazza è su di giri, eccitata, irrefrenabile e Gideon sostiene che il modo migliore per scaricarla è il sesso. Concetto un po' tirato? Forse ma era da un pezzo che Ella si sentiva eccitata da Reed ed in questo caso, prende la palla al balzo e fanno robe. Non che ci sia qualcosa da premiare o giustificare ma a parere mio, nemmeno c’è da diventar matti. 
Molly è una droga da concerto e la conoscono in molti adolescenti. 
Esiste e le autrici usano questa informazione. 

I giovani di oggi sono facilmente influenzabili:
Non so voi ma io, a quindici anni, ho letto cadaveri senza volto. Non era esattamente una lettura per la mia età ma non mi pare di esser diventata un serial killer… oddio, saprei come farvi fuori ma non lo faccio. 
Tutti leggiamo libri che non sono stati pubblicati per la nostra età ma tranne alcuni casi particolari, siamo cresciuti e stiamo crescendo in modo corretto. 
Questo perché mi è stato insegnato a capire la differenza tra ciò che è reale e ciò che non lo è. Ovvio che ci voglia un minimo di selezione ma arrivare ad essere dei bacchettoni…..

Fondamentalmente, siamo delle brutte persone perché non parliamo in modo diretto:
Ed io adesso, lo faccio qui. 
Dove tutti possono leggere e non solo i miei amici. Potete far girare il post, potete condividerlo dove vi pare. Tranquilli che è per tutti. 
Collage gentilmente rubato dal blog Devilishly Stylish
Abbiamo tempo da perdere perché non abbiamo nulla da fare:
Effettivamente, per fare questo post, mi sono presa del tempo. Però sono multitasking e ho anche fatto altre cose più redditizie. 
Però, anche voi avete tempo da perdere, altrimenti non sareste lì a rispondere ad i vari commenti. 
La coerenza di alcune persone, mi fa ridere parecchio!


Toccati questi punti, mi sento di dirvi che non ho finito. 
Paper Princess mi ha divertito ed è quello l’intento delle autrici. Far passare del tempo piacevole a chi vuole leggere la loro storia. So che non è una lettura impegnativa, so che non vincerà nessun premio. 
Io lo apprezzo così com'è e non è che abbia adorato ogni dettaglio. 

Volete venire a dire che non vi è piaciuto?
Vi ripeto, nessun problema. Sicuramente io non ho apprezzato un libro che voi invece, avete amato (Shadowhunters per dirne uno) ma non mi metto a fare settordicimila post su questo. 
Volete venirmi a dire che secondo voi, dei dettagli non vanno? Volete un confronto? Vi lascio la mia email se vi è più comodo perché ripeto che per me, va benissimo. Però non sopporto chi mina la mia integrità morale solo perché mi incazzo se qualcuno parla male di un qualcosa che mi è piaciuto senza discuterne.
La menata del "ho di meglio da fare e al momento non ho voglia" non regge. 

1 commento:

  1. Ti farei mille applausi! La penso esattamente come te, dalla prima all'ultima parola.

    RispondiElimina

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Goodreads

2017 Reading Challenge

Red Kedi has read 0 books toward her goal of 100 books.
hide

Red Kedi's bookshelf: read

Florence Foster Jenkins
liked it
tagged: cartaceo and case-editrici
Speciale oroscopo Natale
liked it
tagged: case-editrici
Suki-tte Ii na yo, Volume 14
it was amazing
tagged: cartaceo and manga
Suki-tte Ii na yo, Volume 13
it was amazing
tagged: cartaceo and manga

goodreads.com

Visualizzazioni totali

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Advertising

Advertising

Ambassador

Ambassador

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *