martedì 4 settembre 2012

Favola per Bambini..... Scherziamo?!


Titolo: Biancaneve e il cacciatore

Autore: Blake Lily
Prezzo: € 13,60
Pagine: 235
Trama: Re Magnus è in guerra contro un terribile nemico. Ma armi e battaglie non lo distraggono dal doloroso ricordo della moglie perduta. Di lei gli rimane solo la piccola Biancaneve. Fino al giorno in cui, nella Foresta Tenebrosa, il re incontra una donna bellissima, capace di farlo innamorare di nuovo: la malvagia

 Ravenna. È la regina del Male, che con le sue arti di magia nera, assorbe dal cuore delle fanciulle l'eterna giovinezza, uccidendole. La prossima vittima è Biancaneve. Ma sotto il candore della pelle e l'ingenuità dello sguardo, la ragazza cela un animo guerriero. Ed Eric, il cacciatore destinato a sopprimerla, si troverà di fronte una donna coraggiosa, affascinante, e decisa a combattere... nonché una banda di nani ribelli che darebbero la vita per lei. La perfida Ravenna ha i giorni contati..

Scarabocchio: 
Conosciamo tutti la favola di Biancaneve. 
Una cosa che però non sapevo, è che la versione originale, non è quella della Disney ma quella dei fratelli Grimm. Pare (non avendola letta non posso essere sicura) sia ben diversa dalla favola melensa a cui siamo abituati, così effettivamente, posso capire perchè il Film e il libro siano tanto diversi dalla versione che conosco.
Una cosa che mi capita poco, è la voglia di leggere un libro e vedere il relativo film. 
Devo dire che, andando oltre l'antipatia per Biancaneve (che poi, ditemi cosa centra la nostra "Bella" con la bellezza ultraterrena della Principessadelleneviperfetta), il film non è stato così male. Certo, di buchi ne ho trovati e il finale mi ha lasciato insoddisfatta ma.... non posso cestinarlo del tutto. Sarà forse che il Cacciatore è un bel pezzo di figliolo? Può sicuramente essere...



Tornando al libro, devo ammettere che ero un pò prevenuta. Mi piacciono molto le favole un pò particolari/macabre ma non volevo essere accompagnata per mano nella lettura, dalla visione dell'inutile Biancaneve del film (non so come faccia a tramutare ogni personaggio in qualcosa di totalmente superfluo... anche un protagonista!!!). Devo dire però che sono rimasta colpita e non ci ho pensato per tutto il tempo.

Una storia certamente particolare e piena di avventura che ti cattura dall'inizio alla fine.
A primo impatto è difficile staccarsi dalla figura tradizionale che abbiamo dei vari personaggi ma passando quella fase, la lettura si fa piacevole e emozionante. 
Una cosa tipica dei film, è che non ti spiegano perchè. Leggendo il libro ho capito tutto quello che c'era da capire e il finale (diverso dal film) era decisamente migliore, anche se più triste.
Un punto a suo favore, oltre alla storia originale (ribadisco che non conosco la favola dei fratelli Grimm e quindi non posso dire se si assomigliano o meno) è anche facile e veloce da leggere.
Quindi, finalmente dopo letture un pò acquose, ho trovato qualcosa di emozionante. 

4 commenti:

  1. Il libro è piaciuto anche a me .. il film un po' meno. Tra l'altro la grafica di questo libro è curatissima, quindi lo consiglio caldamente anche io!

    RispondiElimina
  2. Io l'ho adorato *_* ero convinta di trovarmi davanti ad una lettura banale, invece non sono riuscita a staccarmi dalle pagine, ne sono rimasta totalmente coinvolta.. di tanto in tanto mi torna la voglia di rileggerlo, e questo dice tutto, considerando che detesto Biancaneve xD

    RispondiElimina
  3. L'ho adorato e anche il film mi è piaciuto molto :)

    RispondiElimina
  4. questo era carinissimo*-* il film l'ho apprezzato anche se non condividevo la scelta dell'attrice che interpretava Biancaneve<.< non ha nulla a che fare con il fatto che fosse la stessa di Twilight, solo non ce la vedo XD
    ce ne sono molte di storie diverse a seconda di chi le racconta...ad esempio io da piccola sapevo che nel libro La sirenetta, le sorelle le dicono di uccidere il principe così tornerà normale, visto che lui sta con un'altra. Purtroppo decise di sacrificarsi per amore, così si trasformò in spuma di mare e quando l'uomo passava sulla spiaggia ne accarezzava sempre i piedi...quando vidi il cartone fu uno shock o.o mi aspettavo la morte straziante e invece-.- certo era bella anche così, ma preferisco la versione che mi leggevano da bambina, ho sempre apprezzato che si fosse sacrificata per amore^^ sono uscita un po' fuori dall'effettivo argomento, ma era per dire che ci sono molti modi per raccontare le cose, forse l'ho fatto dilungandomi un po' troppo, scusatemi XD

    RispondiElimina

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)