martedì 24 maggio 2016

BlogTour - RECENSIONE - Eleinda². La formula dell'immortalità


Buongiorno a tutti!
Come potete notare, oggi vi parlerò di un libro che ho avuto piacere di leggere e di darvi la possibilità di vincerne una copia cartacea. Andiamo però con ordine... In primis, vi mostro i due volumi :)

Titolo: Eleinda. Una leggenda dal futuro
Autore: Valentina Bellettini 
Pagine: 246
Prezzo: € 20
Trama: In un futuro non molto lontano, uno scienziato a capo della European Technology utilizza le tecniche di clonazione fino a riprodurre il DNA di una creatura leggendaria. L'esperimento è un segreto dell'azienda, ma per una serie di eventi finisce nelle mani dell'universitaria Eleonora Giusti, già contraria agli animali creati dalla E.T. destinati alla vendita. Quando Eleonora incontra la creatura, però, percepisce che c'è qualcosa di particolare in lei, una forza misteriosa che arriva addirittura a proteggerla durante una visita alla E.T, decisa a riprendersi l'esemplare con qualsiasi mezzo. È l'inizio di un viaggio tra leggende e fatti reali, tra ideali e progresso, tra la Natura e l'uomo che dimentica di farne parte, verso la libertà, la verità, e la riscoperta di sé. Perché il potere più grande dell'uomo è amare. Anche una creatura diversa dall'uomo.

Titolo: Eleinda². La formula dell'immortalità
Autore: Valentina Bellettini 
Pagine: 292
Prezzo: € 20
Trama: Il legame empatico fra Eleonora e il drago Indaco impedisce ai due di stare lontani. Al tempo stesso, nemmeno lo scienziato dottor Brandi è disposto a rinunciare a quella che ritiene una sua creazione. Lontano dal laboratorio della European Technology, studia la strategia che gli permetta di riprendersi Indaco: intervenire sul DNA del drago, stavolta causando una mutazione; renderlo debole, inoffensivo, mortale. Umano. L'amore impossibile tra Eleonora e Indaco si fa reale, ma a quale prezzo? E che ne sarà di Alessandro, l'amore umano che fatica a decollare? Fra drammi e turbamenti, Eleinda deve compiere una missione: il regno dei draghi è impaziente di risorgere. Hanno vissuto solitari per millenni, ma qualcosa li sta richiamando...Il viaggio fra le antiche leggende continua di pari passo con la scoperta dei sentimenti umani. Perché i sogni non vanno sottovalutati: possono essere pericolosi.

Del primo volume, ne ho già parlato QUI ed oggi, proprio grazie al BlogTour, vi parlerò del secondo! Prima però, le cose un pò noiose.... le regole per partecipare all'estrazione.

Obbligatorio:
- Essere Follower di TUTTI i blog aderenti all'iniziativa
- Commentare ogni data del blog tour (lasciando l’email nel commento)
- Mettere il like alla pagina Eleinda su Facebook.

Facoltativo (serve per accumulare punti extra):
- Mettere il like sul Sito di Eleinda
- Seguire l’autrice su Twitter
- Mettere il like nella pagina Facebook di Universi Incantati (blog dell’autrice)
- Condividere l’evento su Twitter
- Iscriversi alla newsletter “Eleinda Books” (in questo modo si riceve subito in omaggio l’ebook del prequel della serie!)

Inoltre, dovrete compliare questo :)

Infine, vi lascio il calendario dove potrete vedere le altre partecipanti e recuperare le ragazze ed i post che vi siete persi.... mi raccomando, oggi è l'ultimo giorno per partecipare!!! 

18 MAGGIO 
Divoratori di Libri – Post introduttivo + incipit 


19 MAGGIO
Mille e un Libro – Luoghi del romanzo
Sweety Reviews – Intervista all’autrice
Libropatia – “Draghi e Uomini” Estratti dal capitolo cruciale


20 MAGGIO
Le Mele del Silenzio – Schede dei Personaggi
Fantasticando sui Libri – Playlist dei Personaggi
Viaggiatrice Pigra – Speciale sul drago Indaco


21 MAGGIO
Atelier di una Lettrice Compulsiva – Draghi e Leggende


22 MAGGIO
La Fenice Book – La Soundtrack del Libro
Every Book Has its Story  – Speciale sulla dragonessa Alizarina

23 MAGGIO
The Book Lawyer – Intervista al dottor Brandi
Leggendo Romance – Intervista a Eleonora Giusti


24 MAGGIO
Emozioni di una Musa – Recensione
Tutta Colpa dei Libri – Dreamcast + Estratti
Universi Incantati – Booktrailer


Ed ora, come promesso, ecco la mia Recensione sul seguito di Eleinda! 

Scarabocchio: In questo secondo capitolo, ritroviamo Eleonora a Villapace insieme ad Alessandro e Salvo. Dopo essersi divisi per qualche anno, i tre riallacciano il loro rapporto, sopratutto dopo gli splendidi risultati ottenuti da Eleonora nella sua campagna molto "green". 
Indaco però non è più tornato, tenendo fede a quello che aveva detto dopo la loro avventura con il Drago "dell'Apocalisse" ma una nuvola nera fa nuovamente capolino nella vita della ragazza. 
Il dottor Brandi non vuole arrendersi, Indaco è suo e farà di tutto per riaverlo, a costo di usare se stesso come tavolozza per i suoi stessi esperimenti. Per farlo però deve far si che tutte le pedine del suo intricato piano si muovano come stabilito e così, trasformerà Indaco in un semplice Umano. 
Tragedia o Miracolo? Eleonora, da sempre innamorata del suo Drago, vedrà questo cambiamento con occhi confusi ed un pò egoisti ma dovrà combattere anche con la tristezza di non poter più comunicare con lui. 
Anche Alessandro però darà il suo contributo alla confusione della ragazza. Tra sentimenti altalenanti e l'arrivo di Alizarina, ci saranno inutili incomprensioni ma al momento finale, quando il dottor Brandi prenderà la situazione in pugno, le cose si sistemeranno... o forse no?

La scorsa volta ero rimasta un pò interdetta riguardo ad alcuni punti non molto sviluppati o passaggi troppo descritti ma privi di vera e propria rilevanza, anche se comunque, fatti bene. In questo secondo capitolo, ho ancora molti dubbi (ed alcuni, me li porto ancora dalla prima lettura) e se per contro, le varie descrizioni mi sono sembrate più omogenee, questa volta ho trovato dei dialoghi o dei momenti un pò forzati, un pò creati a tavolino perché "ci stavano bene". 
Eleonora non ha mai riscosso una gran simpatia nei miei confronti ed ora, in questo secondo capitolo, mi chiedo se il suo personaggio non sia un pò troppo spesso immaturo. Egoista e capricciosa quando si tratta di Indaco, permalosa quando si tratta di Alessandro (e pretenziosa, fatemelo dire), incosciente quando si tratta di piani. 
Alessandro poi è il Sommo Genio. Colui che adora piangersi addosso quando si tratta del suo rapporto con Ele e l'unica volta che prende una decisione baldanzosa, se ne esce con un "questo è un vero bacio, uno che si danno gli adulti". ECCERTO, che commento mascolino e affascinante...!!!!*****!!!! 
Un'altra cosa che mi ha lasciato nuovamente interdetta è lo scontro finale. Epico in certe cose ma troppo sbrigativo su altre. Per un pò lottano, sangue ovunque, difficoltà apparentemente insormontabili e poi, quando si arriva al culmine e son tutti incazzati, zac! Un colpo e tutto finisce. BAH...

Comunque, anche questa volta ho apprezzato molto la ricerca dei Draghi sparsi per il mondo e l'originalità di voler trasformare Indaco in Umano. 
In realtà, tutta l'idea del romanzo è molto interessante e ci sono molti dettagli che a parte tutto, alimentano la curiosità. 
Il finale poi, questa volta è stato veramente incredibile! Ancora una volta, non sono pienamente convinta della lettura ma continua a meritare e voglio assolutamente scoprire come proseguirà. 

1 commento:

  1. Ciao Noemi, grazie per la recensione e per il tempo che hai dedicato alla mia serie :)
    Riguardo ai caratteri dei protagonisti, ho voluto evidenziare i difetti, specie con Eleonora (che giustamente definisci insicura e immatura) perché sento il bisogno di renderli il loro carattere più umano (e reale) possibile, così che si possa notare l'evoluzione della loro personalità. Vorrei infatti che fossero storie di formazione, dove i protagonisti sbagliano, e poco alla volta imparano dai propri errori (o non imparano affatto, o rimettono tutto in gioco!); punto sull'imperfezione! Per diventare super-eroi c'è tempo ;)
    Riguardo ad Alessandro, la frase da lui pronunciata è un po' diversa: "«Ecco la differenza. Tra un bacio dato per gioco, come tra due amici, o tra due bambini.» Sollevò lo sguardo dalle sue labbra e la guardò fisso negli occhi: «E un bacio vero. Di chi sa quel che vuole.»" A libero giudizio e interpretazione, ma ci tenevo a riportarla così com'è scritta ;)
    Grazie di tutto!

    RispondiElimina

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)