martedì 21 febbraio 2012

Dannatamente me

Da un pò di tempo non ho l'ispirazione giusta per scrivere. Però ho bisogno di sfogarmi un pò e quindi abbiate pazienza XD

Ultimamente mi capita spesso di conoscere gente nuova o risentire certi vecchi compagni. La domanda più frequente (e anche quella di rito) è "Studi o Lavori?". Di per sè non è una domanda spinosa, ma mi scoccia un pò sinceramente. Quando rispondo che lavoro, tutti rimangono stupiti e mi chiedono l'età. Da sempre, sembro più piccola e anche se in casa mi dicono che devo essere felice, io strozzerei un pò tutti. Non sono più una bambina!! Per l'amor del cielo, NON ho 15 anni ma quasi 22. Chiariamoci, non ho nulla contro i ragazzini, ma non sono più tale e vorrei che mi venisse riconosciuto tale traguardo.
Quello che comunque mi lascia un pò così, è che tutti poi mi chiedono perchè lavoro.
U.U domanda più scema non esiste! Come perchè? Che vuol dire?!? Così parte tutta la solita tiritera, dove spiego che ho deciso che la scuola non faceva per me e che alla terza bocciatura, era inutile continuare. Dopo un attimo di confusione (che si percepisce chiaramente anche attraverso un monitor!) mi dicono che da come parlavo, davo l'idea di essere una ragazza che frequentava l'università. No ma che....?!?!?!? Scusate eh, ma solo perchè ho detto che ho lasciato, questo mi etichetta come una scema? Si certo, ci sono moltissime cose che non ricordo e che non ho studiato ma non vuol dire che non so scrivere e non so parlare in maniera umana!
Il colpo di grazia poi me lo danno quando scoprono che leggo moltissimo. Scusate, ma che centra?! Ribadisco che non sono stupida! Ho solo deciso che era meglio così. Certo, prima di decidere c'ho messo tre bocciature, ma posso dire a mia discolpa che, con delle amiche come le mie, mi veniva difficile separarmi da loro. A parte questo, però mi chiedo perchè!! Se seguo il loro modo di pensare, allora tutti i casalinghi, in realtà sono dei fannulloni.
Io ho preso la mia decisione e ora come ora sto bene così, non mi pento.
Vorrei che mi lasciassero un pò  in pace! Chiedetemi altro!

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)

Riconoscimenti

Riconoscimenti