lunedì 1 agosto 2016

The Program

Titolo: The Program
Autore: Suzanne Young
Pagine: 306
Prezzo: € 9.90 cartaceo - € 7.99 ebook
Trama: Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l’epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi… Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L’unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. È stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo. 

Scarabocchio: Sloane vive in un mondo dove la depressione è una malattia molto frequente nei giovani. Non si sa da cosa venga scaturita ma al momento, l'unica soluzione che faccia veramente effetto, è la rieducazione nel Programma. In sostanza, vengono rimossi tutti i ricordi che potrebbero essere infetti. 
Sloane è considerata "a rischio" perché prima perde suo fratello per suicidio, poi la sua migliore amica viene recuperata e mandata a farsi curare, dopo qualche settimana perde il migliore amico ed infine anche il fidanzato James. 
La madre, preoccupata di perderla, chiama il Programma. 
Sloane dovrà lottare per non farsi svuotare ma riuscirà nel suo intento?

Ho addocchiato questo libro un'anno fa al mare ma non ho voluto cedere. 
Insomma, quante volte vi siete trovati per le mani una serie interrotta? Ecco, io non volevo vivere quell'esperienza con un libro che molto probabilmente mi sarebbe piaciuto molto. 
Nei mesi successivi, ho controllato su vari siti per capire la sua sorte ma solo qualche mese fa ho festeggiato! Così, eccomi. 

Sloane non è esattamente l'esempio di ragazza "forte e matura" ma ha un carattere incredibilmente particolare. Ciò nonostante, ho preferito tutti i personaggi che le girano intorno perché secondo me sono loro che creano e vivono la storia. 
Mi è piaciuta molto l'idea dell'epidemia, cosa effettivamente molto (passatemi il termine) popolare nelle persone giovani. Com'è quindi ovvio, ho trovato ben elaborato anche il Programma ed il suo modo di agire. Ovviamente, non appoggio la cosa ma l'ho trovato spietato al punto giusto. Appunto per quello, mi sono arrabbiata anche io, come Sloane, quando era costretta a fare qualcosa che non voleva. 
Ho apprezzato molto l'intreccio con Relam (ragazzo che Sloane incontra in clinica) e gli altri ragazzi che stanno facendo terapia con lei. Non ho invece capito bene il motivo per cui uno degli "infermieri" si impunta con lei anche perché fa cose che non dovrebbe... una cosa un pò avvia nelle storie ma in questo caso non ho trovano nemmeno mezza risposta. 

Il finale promette un continuo molto vivo ed interessante. 
Spero vivamente che non deluda lei mie aspettative dato che ho penato per vederlo nella mia libreria! 

4 commenti:

  1. A me era piaciuto parecchio, il seguito non sono riuscita a finirlo. Lo tengo lì per tempi migliori, ma so già che non sarà all'altezza :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, non sei la prima a dirmelo e mi fa paura sta cosa! ç__ç

      Elimina
  2. Okay, mi hai convinta! Proverò a dargli un'opportunità :)

    RispondiElimina

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)