venerdì 16 gennaio 2015

La corporazione dei maghi

Titolo: La corporazione dei maghi 
Autrice: Canavan Trudi 
Prezzo: € 15,81
Pagine: 395
Trama: A Imardin è il giorno dell'Epurazione, l'appuntamento annuale durante il quale, su ordine del re, la Corporazione dei maghi scaccia dalla città vagabondi, mendicanti e tutti coloro che sono sospettati di procurarsi da vivere in modo criminoso. E, come ogni anno, gli abitanti dei quartieri poveri si radunano nella piazza del Nord, per protestare contro l'iniquo provvedimento, urlando la propria rabbia all'indirizzo del sovrano e lanciando sassi contro i maghi, i quali, però, essendo protetti da una barriera magica, ignorano altezzosamente quella rivolta. Tutto sembra svolgersi secondo un triste ma collaudato copione; poi, d'un tratto, una pietra manda in frantumi la protezione e ferisce un mago. Tra l'esultanza della folla e lo sgomento dei maghi, viene subito individuata la responsabile dell'incredibile gesto: è Sonea, una giovane orfana, che subito dopo fugge via, spaventata. Ma la Corporazione dei maghi non può permettere che qualcuno dotato di un simile potere sfugga al loro controllo e mette a soqquadro i bassifondi in cerca della ragazzina, per convincerla a unirsi a loro e a sottoporsi al necessario addestramento, in modo che impari a controllare la magia e non sia più un pericolo per se stessa e per chi le sta intorno. Tuttavia, all'interno della Corporazione, c'è anche chi trama per sfruttare Sonea e raggiungere così i suoi scopi malvagi...

Scarabocchio: Sonea arriva dai bassifondi. Fa parte di quella cerchia di poveri, di mendicanti, ladri, assassini.... Sonea è una nessuno o almeno così credeva lei ed il mondo intero. 
Durante l'Epurazione annuale però le carte in gioco cambiano e lanciando un sasso verso lo schieramento di Maghi, rompe il loro scudo e varca quella linea sottile tra Ricchi e Feccia. 

Lei è un Mago naturale, colui che non ha bisogno di farsi sbloccare i poteri da un'altro mago. 
Lei possiede una forza soprannaturale e rara ma anche molto pericolosa. Senza il giusto addestramento, potrebbe uccidere chi la circonda e se stessa ma solo La Corporazione può aiutarla e Lei non vuole il loro aiuto. 

La Corporazione dei Maghi è il primo di una trilogia e come spesso succede, viene considerato più che altro un trampolino per la storia. 
Non mi sento di dire che è emozionante e coinvolgente... Ho passato tutto il tempo a leggere di Lei che fugge e di quelli che la rincorrono. Un pò monotona la solfa sinceramente ma qualcuno dice che poi migliora, sarà così? Spero di si perchè per quanto possa non essere una storia molto originale, le basi per far venire fuori qualcosa di carino, ci sono tutte. 

Una cosa che ho comunque apprezzato molto, è stata la quasi totale assenza di Amore. Giusto nelle ultime pagine se ne parla apertamente ma per il resto del tempo, la storia è incentrata su Sonea e sul fatto che la devono trovare e "ridimensionare". 
Certo, si capisce abbastanza velocemente che il suo amico prova qualcosa per lei ma non è un fatto dominante ed è quasi una rarità visto che ogni sacrosanta volta, ci deve essere l'Amore prima tormentato e poi trionfante.

Detto questo, non me la sento ancora di poter consigliare questa lettura ma sicuramente io proverò a continuare. Perchè? Un pò perchè sono masochista, un pò perchè penso (spero!) possa migliorare 
e sopratutto perchè per quanto un pò piatto, l'ho letto in un giorno. Alla mal parata, sarà una lettura "da sbarco" ahahahahahahah

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)