venerdì 9 dicembre 2016

Vita con Lloyd

Titolo: Vita con Lloyd. I miei giorni insieme a un maggiordomo immaginario
Autore: Simone Tempia
Pagine: 154
Prezzo: € 14
A volte, quando si è a corto di buoni consigli, gli amici tocca inventarseli. Ed è proprio quello che ha fatto Simone Tempia, quando ha deciso di creare su Facebook il suo Lloyd, un maggiordomo immaginario che con un rapido scambio di battute riesce sempre a trovare una risposta ai dilemmi quotidiani del suo sir. Nel giro di poco tempo, molti fedeli lettori si sono appassionati a questi dialoghi che, con elegante sintesi, toccano argomenti come l'amore, il passare degli anni, la paura e la ricerca della felicità. I migliori post di "Vita con Lloyd", insieme a molti inediti, sono stati raccolti in questo libro: un piccolo scrigno di ironia e saggezza.

Scarabocchio: Questo, più che un racconto, è un grosso biscotto della fortuna. 
Vi devo dire la verità. 
Da quando ho iniziato a leggere, in borsa o nello zaino porto sempre qualcosa di diverso. Nessun libro dura più del tempo della lettura (tranne nei casi di incontri con l'Autore ma è un discorso a parte) e per quanto mi sia piaciuto, provo solo della sottile malinconia che nel tempo viene mitigata grazie a nuove letture. 
Ho sempre trovato normale questo modo di fare, dato che ogni giorno che passa, i libri da leggere aumentano. Chiariamoci, dedico loro il tempo che serve (che varia da libro a libro) ma non eccedo. 
Con questo però, sto facendo l'esatto contrario. 
Sono tre giorni che viene con me a Milano, anche se l'ho finito il giorno stesso in cui l'ho comprato. 
Per la verità, non so spiegarvi bene perchè io stia continuando a portarlo con me... Forse sono rimasta colpita da Simone (ragazzi, è un personaggio! Fidatevi di me!) o forse, dall'idea di Lloyd. 

Lloyd è un maggiordomo immaginario ed è nato grazie ad i consigli che dava a Simone. Questa cosa mi ricorda la versione intelligente di Alice nel paese delle Meraviglie, quando la svampitella del mio cuore, in lacrime, sostiene che sa darsi dei meravigliosi consigli ma che alla fine non li segue mai. Ecco, "Sir" è la versione giudiziosa, che segue i consigli di Lloyd (che non sbaglia mai). 

Tutti noi abbiamo quel personaggio immaginario che cerca di indirizzarci nella giusta via (il grillo parlante, avete presente?), solo che Simone è riuscito a sviluppare il suo maggiordomo in modo esemplare. I consigli di Lloyd mi seguono tutti i giorni e anche se non sono formulati in modo da sembrare sempre degli zuccherini... beh, donano comunque una certa serenità. 

Consigliarvelo? Oppure no? 
Da un lato, si.
Si perchè a me è piaciuto veramente molto e quindi, sarebbe assurdo non farvelo prendere MA non è un romanzo, non troverete un "colpevole" o il "segreto della vita".
Oddio, forse quello si. 
Se riuscirete a leggerlo anche con il cuore, allora forse una rivelazione la troverete. 


Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)