giovedì 25 gennaio 2018

Nome in codice: Eega_Beeva #14


Titolo: Igiene dell'assassino
Autore: Amélie Nothomb
Pagine: 155
Prezzo: € 13
Uscita: 14 luglio 2010
Al premio Nobel per la letteratura Prétextat Tach restano solo due mesi di vita. La stampa di tutto il mondo gli implora un'ultima intervista ma lo scrittore, feroce misantropo, si è chiuso da anni in un silenzio segreto. Solo cinque giornalisti riusciranno a incontrarlo. Dei primi quattro, il geniale romanziere si prenderà sadicamente gioco e con una dialettica in cui si mescolano logica e malafede riuscirà ad annientarli sia sul piano personale sia su quello professionale. Il quinto invece, una donna, riuscirà a tenergli testa e avere la meglio su di lui: l'intervista diventerà interrogatorio e poi duello senza respiro. Ne verrà fuori, poco a poco, un ritratto di Prétextat Tach del tutto inedito.
Amélie Nothomb l'ho scoperta un pomeriggio piovoso grazie alla lettura di Acido solforico. Com'è giusto che sia, ho poi recuperato altri suoi libri e questo, è uno dei. Ammetto di non averlo ancora letto, solo perché ho altre letture più urgenti (e quando non è così, semplicemente mi dimentico).
La copertina però, non è tra le migliori. Per fortuna ho un'edizione differente... 

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)