giovedì 15 marzo 2012

Sorge un dubbio

Non so quanti di voi sanno che faccio la Segretaria in uno studio privato a gestione familiare (tutto un giro di parole, solo per dire che tre fratelli lavorano nello stesso studio e che i genitori gli aiutano). Sono due anni e poco più che vegeto qui e di cose che mi fanno arricciare il naso, ce ne sono un pò! Però sto zitta e ringrazio i miei Santi protettori, visto che messa come sono ora, mi sento la più fortunata del mondo (quello vero e non quello che mi creo nella mia testa).
Oggi però sono rimasta vagamente scandalizzata. Faccio un passo indietro. Lunedì, quando sono arrivata al condominio, mi sono fermata a ciacolare con il portinaio (che com'è giusto che sia sa sempre tutto di tutti) e mi ha informato dell'ennesima bega con il nostro vicino. Pare che qualcuno gli abbia mandato un fax, dove gli veniva chiesto di riparare il vetro divisorio dei nostri balconi (un tempo, i nostri due appartamenti, erano una cosa sola) con allegata la foto del verto rotto. Niente firma ma essendo noi gli unici vicini, non si può certo pensate che sia stato quello del primo piano.... (noi siamo al settimo).
Il portinaio, mi ha giustamente detto che il signore era parecchio scocciato perchè il modo usato è stato abbastanza inusuale, però nessuno da me sapeva nulla della lettera!
Oggi, mi sono fatta portare la foto e senza ombra di dubbio è arrivata da noi perchè nessuno si è intrufolato nello studio per fare una foto in balcone. Quindi mi dico io, se è così palese, perchè devono mentire? Bah...

Nessun commento:

Posta un commento

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)